NO-Bake Cheesecake: dalla torta… al barattolo! Ovvero: Come trasformare una “torta-disastro” in un dessert molto più carino!

No-bake cheesecake

In cucina gli imprevisti, si sa, possono capitare. Quello che più mi lascia perplessa è seguire una ricetta per filo e per segno e vedere che in realtà è un completo disastro. Ieri volevo fare la no-bake cheesecake seguendo la ricetta di California Bakery. Mi sembrava un pò strana per via dell’assenza di gelatina e delle proporzioni tra panna montata e crema di robiola ma ho voluto fidarmi: che errore! La torta in sè sembra bella ed è anche buona ma la crema è veramente troppo morbida, non si riesce a tagliare e non regge il peso dei frutti rossi. Così, senza perdermi d’animo mi sono attrezzata: ho preso i miei barattoli da dessert e ho smontato la torta creando così dei trifle veramente gustosi da mangiare al cucchiaio. Missione compiuta: dessert recuperato!

no bake cheesecake 3  barattolo 5

Ingredienti per la base:

  • 150 gr di biscotti Digestive (io ho usato i Grancereale, per una maggiore croccantezza)
  • 90 gr di burro fuso
  • 30 gr di zucchero bianco

Ingredienti per la crema:

  • 50 gr di zucchero
  • 250 gr di robiola
  • 250 ml di panna fresca
  • 1 bacca di vaniglia

Ingredienti per la decorazione:

  • lamponi, fragole e ribes (quantità a piacere)

barattolo 1  barattoli 4

Preparazione:

Trita nel mixer i biscotti insieme al burro fuso e allo zucchero in modo da avere un composto sabbioso.

Fodera una tortiera con carta forno e crea la base con i biscotti pressando le briciole sul fondo della tortiera. Metti in frigorifero mentre prepari la crema. In alternativa crea dei bicchierini con la base di biscotti ben pressata sul fondo.

In una ciotola mescola la robiola con lo zucchero e i semini della bacca di vaniglia. Monta la panna e incorporala gradualmente alla crema di robiola e zucchero mescolando delicatamente per non smontare la panna.

Versa la crema sulla base di biscotti oppure nei bicchierini e metti in frigorifero per almeno 6\8 ore o tutta la notte.

Al momento di servire decora con tanti frutti rossi.

no bake cheesecake 2

One thought on “NO-Bake Cheesecake: dalla torta… al barattolo! Ovvero: Come trasformare una “torta-disastro” in un dessert molto più carino!

  1. Succede si di combinar disastri oppure che essi arrivino senza preavviso. Il segreto è fare un gran respiro e prendere la situazione di petto. A me ogni tanto succede con i lievitati. Il risultato direi che è più che buono! Brava e buona domenica cara 😘

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...