Focaccia ligure (15 ore di lievitazione)

Focaccia 2 Focaccia 1

E’ con grande soddisfazione che vi presento questa splendida focaccia! Il merito va a Vittorio di vivalafocaccia.com, utilissimo blog dedicato all’arte della panificazione. Da tempo ero alla ricerca di una ricetta collaudata per fare la focaccia ligure, bassa, con ampie alveolature e dopo alcuni tentativi ho deciso di provare questa ricetta che prometteva bene fino da subito (poco lievito e lunga lievitazione). Ho seguito alla lettera il procedimento sostituendo però la farina bianca con la farina manitoba multicereali che non ha assolutamente compromesso il gusto, anzi! Si è formata una sottile crosticina croccante in superficie, diverse grosse alveolature come potete vedere dalla foto e un morbido impasto ben condito! Cliccando Qui trovate la ricetta originale.

Focaccia 4

Ingredienti:

  • 400 gr di farina manitoba
  • 350 gr di acqua fredda
  • 3 gr di lievito di birra fresco ( o 1 gr di lievito di birra disidratato)
  • 4 gr di sale fino
  • 4 gr di zucchero
  • un cucchiaio di farina di mais per la finitura (non obbligatorio)

Per condire:

  • olio extravergine di oliva e sale maldon o sale grosso

Preparazione:

Fate sciogliere il lievito nell’acqua.

Versate farina, sale e zucchero nella planetaria e azionate con il gancio per impastare alla minima velocità. Aggiungete l’acqua con il lievito e lasciate impastare per 2 o 3 minuti, si dovrà formare un impasto molto (ma molto!!!) appiccicoso e morbido.

Aiutandovi con le mani unte o una spatola in silicone unta di olio versate l’impasto in una ciotola unta di olio molto capiente (il volume triplicherà durante la lievitazione).

Coprite con pellicola per alimenti e lasciate a temperatura ambiente per 13 ore.

Trascorso il tempo di lievitazione l’impasto sarà triplicato in volume e risulterà morbidissimo, molto idratato e con delle belle bolle in superficie.

Preparate una teglia rivestita di carta forno e spolverizzata di farina di mais. Se non ce l’avete no problem, non cambia il risultato finale.

Inumidite il piano da lavoro con dell’acqua e stendete un foglio grande di pellicola per alimenti. Ungete la pellicola con un filo di olio. Rovesciate su questo piano da lavoro l’impasto lievitato e con le mani unte piegatelo un pò di volte su se stesso per sviluppare ulteriormente il glutine.

Stendete l’impasto nella teglia preparata precedentemente insistendo finchè la focaccia non occupa tutta la superficie. L’impasto è molto elastico quindi non preoccupatevi se all’inizio non si espande, insistete.

Condite con un giro di olio extravergine e del sale in fiocchi o sale grosso. Lasciate lievitare altre 2 ore in un luogo privo di correnti d’aria. (esempio: un mobiletto della cucina)

Dopo due ore, create i buchi con i polpastrelli dell’indice premendo fino in fondo la pasta.

Infornate a 220°C per 5 minuti, poi altri 10 minuti a 200°C.

Sfornate, lasciate intiepidire e gustate. Molteplici i modi per gustarla: come aperitivo con un calice di prosecco, con affettati o formaggi, tagliata a quadretti nel cestino del pane…. alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...