La calza di una foodblogger e la Guimauves à la fleur d’oranger

Epifania 1

Cosa pensate contenga la calza di una foodblogger? Caramelle e dolciumi? Non esattamente… ogni foodblogger che si rispetti è sempre alla ricerca di ingredienti particolari, novità culinarie, specialità gastronomiche e chi più ne ha più ne metta e così anche la calza della befana deve contenere qualcosa di speciale! Quest’anno la mia calza è stata riempita con:

  • Fave di cacao
  • Cacao amaro in polvere Valrhona
  • Tè Damman Frères di ogni tipo e qualità
  • Magenzucker (zollette di zucchero aromatizzato)
  • Bicchierini di cioccolato da riempire
  • Crema di pistacchio
  • Zenzero sciroppato
  • Coloranti alimentari in polvere
  • Formine tagliabiscotti
  • Sacchettini per biscotti & co.

E come da tradizione ho preparato i marshmallow seguendo però la ricetta della Guimauves à la fleur d’oranger di Christophe Felder, pag. 716 del manuale PATISSERIE! L’ULTIME REFERENCE. A differenza dei classici marshmallow preparati l’anno scorso questa versione francese è aromatizzata ai fiori d’arancio ma l’aroma è talmente delicato che se non lo avete potete fare senza, verrà bene lo stesso!

Epifania 7

Ingredienti:

  • 2 albumi
  • 440 gr di zucchero semolato
  • 22 gr di gelatina alimentare in fogli
  • 10o ml di acqua
  • 45 gr di glucosio
  • 5 gr di acqua ai fiori d’arancio
  • due cucchiai di colorante alimentare in polvere
  • 50 gr di zucchero a velo mescolati con 50 gr di fecola

Epifania 9

Preparazione:

Ammolla i fogli di gelatina in una ciotola piena di acqua fredda.

Metti in un pentolino lo zucchero semolato, il glucosio e l’acqua e fai scaldare a fuoco medio fino a raggiungere i 130°C

Mentre raggiunge la temperatura inizia a montare i due albumi con l’utilizzo della planetaria.

Quando il composto di zucchero e glucosio è in temperatura spegni il fuoco e fai sciogliere la gelatina ben strizzata mescolando con una spatola in silicone. Aggiungi anche l’acqua ai fiori d’arancio. Attenzione a non scottarsi con lo zucchero!

Con la planetaria in funzione aggiungi il composto di zucchero agli albumi versandolo a filo piano piano. Prosegui a montare ad alta velocità, aggiungi il colorante del colore desiderato e quando il composto è ben omogeneo, sodo e appiccicoso ferma la planetaria.

Stendi un foglio di carta forno bello grande su un piano di lavoro e spolverizzalo abbondantemente con il composto di zucchero a velo e fecola.

Versa il composto sul foglio di carta forno, coprilo con un altro foglio di carta forno e con un mattarello appiattiscilo fino a raggiungere 2 cm di spessore. Lasciala riposare coperta con la carta forno. In alternativa puoi anche usare una teglia di alluminio usa e getta rivestita di carta forno e spolverizzata con zucchero a velo e fecola, versare il composto e lasciarlo asciugare senza coprirlo di carta forno.

Fai asciugare la guimauve per tutta la notte o per almeno 12 ore.

Trascorso il periodo di riposo ribalta la guimauve su un foglio di carta forno spolverizzato di zucchero e fecola e con l’aiuto di un paio di forbici anch’esse spolverizzate taglia la tua guimauve a quadretti. I lati appena tagliati saranno super appiccicosi, è giusto così, vanno semplicemente spolverizzati su tutti i lati con il mix di zucchero a velo. Con un colino ampio scuoti i dadini per togliere l’eccesso di zucchero a velo. Conserva la tua guimauve in una scatola di latta (fino a 1 settimana) oppure distribuiscila ai tuoi amici golosi in sacchettini colorati!

Epifania 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...