Pull apart bread al pesto di salvia e basilico fatto in casa

bread4

Profumatissimo, il pull apart bread al pesto è un pan brioche salato e farcito a strati con un trito fatto in casa a base di basilico, salvia, mandorle, semi di girasole, parmigiano grattugiato e del buon olio extravergine di oliva. Il basilico per me è indispensabile in estate e insieme a pomodori, olio extravergine e mozzarella sono tra gli ingredienti che preferisco per creare piatti freschi, gustosi e sani. Provatelo e rimarrete sorpresi dalla morbidezza del pane e dal profumo che si sprigionerà in cucina durante la cottura, per me il profumo più buono del mondo!

bread3

Ingredienti per l’impasto di 2 pull apart bread piccoli o 1 grande:

  • 400 gr di farina manitoba
  • 100 gr di farina manitoba integrale
  • 10 gr di sale fino
  • 20 gr di zucchero
  • 7 gr di lievito di birra disidratato
  • 30 gr di burro morbido
  • 3,2 dl di latte tiepido

Ingredienti per il pesto:

  • 3 mazzetti di basilico
  • 2 mazzetti di salvia
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 4 cucchiai di farina di mandorle (o pinoli se preferite)
  • 4 cucchiai di semi di girasole
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un cucchiaino di sale
  • una bella macinata di pepe nero macinato fresco

Ingredienti per completare:

  • 50 gr di burro freddo

bread

Preparazione dell’impasto:

Se usate la planetaria mettete il gancio ad uncino e riempite la ciotola con tutti gli ingredienti secchi. Azionate e versate pian piano il latte (potrebbe non servirvi tutto quindi procedete per gradi) finché non si sarà formato un impasto bello liscio e morbido, non appiccicoso. Continuate ad impastare per un paio di minuti, quindi avvolgete l’impasto su se stesso formando una palla e lasciate lievitare  in una ciotola leggermente unta con olio e coperta con pellicola per alimenti. In estate l’impasto impiega circa 2 o 3 ore a raddoppiare in volume, se così non fosse prolungate il tempo di lievitazione. 

Una volta raddoppiato, infarinate il piano di lavoro e con l’aiuto del mattarello e un po’ di farina stendete l’impasto in una sfoglia di circa 30x30cm.

Preparate il trito aromatico mettendo tutti gli ingredienti del pesto in un mixer azionandolo a impulsi fino ad ottenere un composto granuloso. Non aggiungete olio, il trito aromatico dovrà essere piuttosto asciutto. Distribuite il trito ottenuto su tutta la superficie dell’impasto, e distribuiteci sopra i 50 gr di burro a fettine sottili.

Piegate su se stesso l’impasto come per arrotolarlo ma tenendo una forma piuttosto rettangolare. Lo scopo è quello di ottenere degli strati di pane alternati al ripieno. Il procedimento originale prevede di tagliare l’impasto a striscioline come avevo fatto per il pull apart bread alla cannella che trovate qui e poi sovrapporre le strisce e tagliare a quadretti ma oggi avevo poco tempo e l’ho semplicemente arrotolato.

Preparate due teglie da plumcake (ne basta una se è molto lunga) e tagliate a fette spesse circa 5 cm il vostro rotolo farcito. Allineate ciascuna girella ottenuta nella teglia del plumcake con il lato tagliato rivolto verso l’alto.

Fate lievitare ancora un’ora, quindi preriscaldate il forno a 210°C in modalità statica e quando è in temperatura infornate. Fate cuocere per 20/25 minuti. Il pane dovrà risultare ben dorato.  Fate intiepidire, sformate e fate raffreddare su una gratella. Servite freddo o tiepido.

bread2

Pull apart bread al cioccolato

Pull apart cioccolato

Vi ricordate il pull apart bread zucchero e cannella? Dopo aver fatto la versione tradizionale che potete trovare QUI, mi sono cimentata in una variante al cioccolato, utilizzando il prezioso cioccolato e cacao della Valrhona che adoro.

pull apart cioccolato 3

Ingredienti per l’impasto:

  • 385 gr di farina manitoba
  • 50 gr di zucchero bianco
  • 7 gr di lievito di birra secco
  • 1\2 cucchiaino di sale
  • 2 uova
  • 60 gr di burro
  • 80 ml di latte
  • 60 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Ingredienti per la farcitura:

  • 60 gr di burro
  • 60 gr di cioccolato fondente
  • 25 gr di zucchero
  • 15 gr di cacao amaro in polvere

Preparazione:

Nella ciotola della planetaria versa 280 gr di farina (tieni quindi da parte gli altri 105 gr.) con il lievito, il sale e lo zucchero.

In una ciotolina sbatti le 2 uova con una forchetta.

Fai fondere a fuoco basso in un pentolino i 60 gr di burro con gli 80 ml di latte, poi fai raffreddare fino a quando il composto non è diventato tiepido. Unisci l’acqua e il cucchiaino di estratto di vaniglia e mescola.

Aziona la planetaria con il gancio a uncino, versa il composto di latte burro e acqua e lascia impastare per alcuni minuti. Unisci le uova sbattute e prosegui a impastare con la planetaria, ci vorrà un pò di tempo affinchè l’impasto assorba completamente le uova. Quando l’impasto è liscio e appiccicoso aggiungi la farina tenuta da parte e lascia impastare per 8/10 minuti. Avrai ottenuto un impasto liscio e molto morbido. A questo punto prepara una ciotola ampia unta con un filo di olio e con l’aiuto di una spatola in silicone versa l’impasto nella ciotola. Copri con pellicola per alimenti e riponi in un luogo tiepido e lontano da correnti (io di solito uso il forno con la luce accesa) per almeno 1 ora e mezza o di più, fino al raddoppio dell’impasto.

Nel frattempo prepara la farcia: in un pentolino fai fondere il burro e il cioccolato, quindi spegni il fuoco e unisci il cacao e lo zucchero mescolando per amalgamare il tutto. Fai raffreddare. In questo modo il composto assumerà la consistenza di una pasta spalmabile.

Quando l’impasto è lievitato e raddoppiato in volume, rovescialo su un foglio di carta forno e stendilo con il mattarello in modo da ottenere un rettangolo di circa 30 x 50 cm. Distribuisci uniformemente la farcia al cioccolato aiutandoti con una spatola in silicone.

Con una rotella tagliapasta o un coltello affilato dividi l’impasto in 6 strisce verticali, poi sovrapponile una sull’altra e taglia le strisce in 6 parti in modo da ottenere dei quadrati di impasto fatto da 6 strati ciascuno.

Rivesti di carta forno uno stampo da plumcake oppure imburralo e infarinalo bene, quindi disponi in verticale i sei pezzi di impasto in modo da riempire tutto lo stampo.

Fai lievitare ancora mezz’ora in un luogo tiepido, poi inforna a 170°C per 30 minuti. Il pull apart bread dovrà avere un bell’aspetto dorato con delle striature più scure per via del cioccolato. Buona colazione!

pull apart ciccolato 2

Pane, burro, zucchero e cannella: il pull apart bread

Vanilla 6

Ragazzi, che scoperta! Navigando in rete sono venuta a conoscenza di questo pane dolce che si chiama pull apart bread che mi ha subito conquistata perchè, neanche a farlo apposta, è un PANE BURRO E ZUCCHERO alla cannella! La cannella aggiunge sapore e regala a questo pane dolce un profumo irresistibile! E’ molto più facile del pan brioche e rimane morbido come una torta, in più mi piace l’idea di formare gli strati farciti per poi creare un pane “in verticale” che si presenta anche molto bene esteticamente! Questa è la ricetta del pull apart bread basic alla cannella, ma si può anche arricchire con fettine di mela e uvette per un ripieno ancora più ricco! Va assolutamente assaggiato tiepido, staccando gli strati con le mani, quello che avanza può essere tagliato a fette, avvolto in carta stagnola e congelato, per averlo pronto a colazione basterà tirarlo fuori dal freezer la sera e scaldarlo leggermente in un tostapane o in padella la mattina, sembrerà appena fatto!

Vanilla 4

Ingredienti per l’impasto:

  • 385 gr di farina manitoba
  • 50 gr di zucchero bianco
  • 7 gr di lievito di birra secco
  • 1\2 cucchiaino di sale
  • 2 uova
  • 60 gr di burro
  • 80 ml di latte
  • 60 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Ingredienti per la farcitura:

  • 100 gr di zucchero bianco
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • 40 gr di burro molto morbido

Preparazione:

Nella ciotola della planetaria versa 280 gr di farina (tieni quindi da parte gli altri 105 gr.) con il lievito, il sale e lo zucchero.

In una ciotolina sbatti le 2 uova con una forchetta.

Fai fondere a fuoco basso in un pentolino i 60 gr di burro con gli 80 ml di latte, poi fai raffreddare fino a quando il composto non è diventato tiepido. Unisci l’acqua e il cucchiaino di estratto di vaniglia e mescola.

Aziona la planetaria con il gancio a uncino, versa il composto di latte burro e acqua e lascia impastare per alcuni minuti. Unisci le uova sbattute e prosegui a impastare con la planetaria, ci vorrà un pò di tempo affinchè l’impasto assorba completamente le uova. Quando l’impasto è liscio e appiccicoso aggiungi la farina tenuta da parte e lascia impastare per 8/10 minuti. Avrai ottenuto un impasto liascio e molto morbido. A questo punto prepara una ciotola ampia unta con un filo di olio e con le mani leggermente unte versa l’impasto nella ciotola. Copri con pellicola per alimenti e riponi in un luogo tiepido e lontano da correnti (io di solito uso il forno con la luce accesa) per almeno 1 ora e mezza o di più, fino al raddoppio dell’impasto.

Pull apart bread 1

Su un foglio di carta forno stendi la pasta con il mattarello in modo da ottenere un rettangolo di circa 30 x 50 cm. Spennella abbondantemente con i 40 gr di burro morbido e cospargi con il mix fatto dai 100 gr di zucchero e i due cucchiaini di cannella.

Pull apart bread 2

Con una rotella tagliapasta o un coltello affilato dividi l’impasto in 6 strisce verticali, poi sovrapponile una sull’altra e taglia le strisce in 6 parti in modo da ottenere dei quadrati di impasto fatto da 6 strati ciascuno.

Pull apart bread 4

Pull apart bread 5

Rivesti di carta forno uno stampo da plum cake oppure imburralo e infarinalo bene, quindi disponi in verticale i sei pezzi di impasto in modo da riempire tutto lo stampo.

Pull apart bread 7

Fai lievitare ancora 1 ora in un luogo tiepido, poi inforna a 170°C per 30 minuti. Il pull apart bread dovrà avere un bell’aspetto dorato e una crosticina croccante data dallo zucchero caramellato.

Vanilla 2

Vanilla 3