Cinnamon roll svedesi – kanelbulle

cinnamon bun3Quando il clima si fa più fresco e le domeniche mattina più lente e anche un po’ pigre mi piace gustare le mie cinnamon roll con un caffè lungo a colazione. Il profumo della cannella è tra i miei preferiti e mi ricorda con piacere le colazioni che facevamo a Stoccolma, troppo buone! Ho seguito la ricetta di Linda Lomelino, svedese doc, adoro tutti i suoi lavori, ricette, fotografie, libri… seguitela su IG!

cinnamon bun1

ingredienti per 18 – 20 kanelbulle:
ingredienti per l’impasto:
  • 10 gr di lievito di birra disidratato
  • 200 gr di farina 00
  • 200 gr di farina manitoba
  • 250 ml di latte a temperatura ambiente
  • 75 gr di zucchero bianco
  • 100 gr di burro salato molto morbido ovvero “a pomata”
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di cardamomo verde in polvere
ingredienti per il ripieno:
  • 120 gr di burro salato molto morbido  ovvero “a pomata”
  • 2 cucchiai di cannella in polvere
  • 35 gr di zucchero bianco
ingredienti per lo sciroppo:
  • 35 gr di zucchero
  • 4 cucchiai di acqua
  • 1 cucchiaino di cardamomo verde in polvere
ingredienti per la finitura prima della cottura:
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di acqua
  • un pizzico di sale
  • qualche cucchiaio di zucchero in granella
cinamon bun4
preparazione:

Fate sciogliere il lievito di birra nel latte mescolando bene per farlo dissolvere completamente. Aggiungete il cardamomo e lo zucchero e mescolate. Nella ciotola della planetaria versate le farine tenendone da parte qualche cucchiaio, il sale e metà del burro morbido, azionate a bassa velocità con il gancio a uncino per impastare e aggiungete man mano il latte con il lievito. Aggiungete anche il resto del burro e gli ultimi cucchiai di farina tenuti da parte. Fate impastare la planetaria a minima velocità per almeno 5 minuti, dovrete ottenere un impasto liscio e morbido, un pochino umido e appiccicoso, è giusto così, non aggiungete farina per nessun motivo! Fate incordare bene l’impasto, quando è ben lavorato fatelo lievitare nella ciotola della planetaria coperta con un foglio di pellicola per alimenti o un canovaccio pulito e umido. Ci vorranno circa 3 ore, se preferite e vi fa comodo potete riporre la ciotola in frigorifero coperta con pellicola per tutta la notte (8 – 10 ore).

In una ciotola mescolate gli ingredienti per il ripieno: burro a pomata, cannella, zucchero.

Quando l’impasto è raddoppiato in volume spolverizzate il piano di lavoro con poca farina, rovesciate l’impasto e senza reimpastarlo stendetelo con il mattarello in un rettangolo di 50 x 35 cm. Spalmate accuratamente la farcia con una spatola, quindi arrotolate su se stesso l’impasto partendo dal lato lungo. Sigillate bene la giuntura. Tagliate il filone che avete ottenuto in 18 – 20 rondelle e sistematele su un paio di teglie rivestite di carta forno.

Fate lievitare a temperatura ambiente per 1 ora.

In una ciotolina sbattete l’uovo con 1 cucchiaio di acqua e un pizzico di sale, spennellate delicatamente le girelle con questo mix e spolverizzatele con lo zucchero in granella. Infornate a 225°C forno statico già in temperatura per 10 – 13 minuti, le cinnamon roll dovranno essere ben dorate.

Mentre le girelle sono nel forno preparate lo sciroppo facendo sciogliere lo zucchero con il cardamomo e l’acqua. Tenetevi pronti con un pennello da cucina.

Quando le cinnamon roll sono cotte estraetele, spennellatele delicatamente con lo sciroppo e aggiungete altro zucchero in granella. Fate raffreddare e gustate con un bel caffè lungo come se foste in un bakery svedese!

cinnamon bun2

cookies americani

biscottoni 6

E’ tornata la stagione del tè delle cinque la domenica, e di conseguenza la produzione di torte e biscotti fatti in casa! Per il tè di oggi ho preparato questi cookies in due versioni: con cioccolato fondente, mandorle e pistacchi e con mirtilli rossi e cioccolato bianco, buonissimi, croccantini al punto giusto grazie alla frutta secca ma anche burrosi e friabili, perfetti insomma! Inoltre sono super facili da fare, potete personalizzarli con la frutta secca che più vi piace e se avanzano potete conservarli in una scatola di latta per gustarli anche a colazione!

biscottoni2

ingredienti per 15 biscotti:
  • 100 gr di burro
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 80 gr di zucchero bianco
  • 100 gr di farina di mandorle
  • 100 gr di farina 00
  • 50 gr di farina integrale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 uovo
  • 80 gr di frutta secca (io ho usato pistacchi e mandorle)
  • 80 gr di cioccolato fondente
  • 30 gr di mirtilli rossi disidratati
  • 30 gr di cioccolato bianco
biscottoni4
preparazione:

In una ciotola montate con le fruste elettriche il burro e i due tipi di zucchero fino ad ottenere un composto cremoso e omogeneo. Aggiungete un uovo e continuate a montare con le fruste per amalgamarlo al burro e zucchero. Aggiungete la farina di mandorle, la farina 00, la farina integrale e il bicarbonato e mescolate con un cucchiaio. Dividete l’impasto in due ciotole se volete fare i due tipi di biscotti e aggiungete in una ciotola la frutta secca e il cioccolato fondente tritato al coltello e nell’altra ciotola i mirtilli rossi e il cioccolato bianco tagliato al coltello. Se preferite potete unire tutto nella stessa ciotola per fare biscotti di un unico gusto.

Con un porzionatore da gelato formate delle palline grandi quanto una pallina da golf e allineate i biscotti così preparati su un paio di teglie rivestite di carta forno. Schiacciatele leggermente se volete cookies più piatti. Distanziate molto un biscotto dall’altro perché in cottura si espandono, io ne posiziono di solito 6 per ogni teglia. Se non volete cuocere tutti i biscotti subito potete congelare da crudi quelli che vi avanzano e tenerli per un’altra occasione. Vi basterà infornarli ancora surgelati a 180°C per circa 15 minuti.

Fate cuocere i biscotti in forno già caldo a 180°C per 10 – 12 minuti, o fin quando i bordi risultano dorati. A cottura ultimata estraete, spostate i biscotti su una griglia e fateli raffreddare. Gustateli con il vostro tè preferito e conservateli in una scatola di latta con coperchio. Buona merenda!

biscottoni5

biscottoni3

Crema di zucca thai

crema thai2

Finalmente è iniziato l’autunno e posso preparare le mie vellutate preferite! Non avevo ancora postato questa crema di zucca thai che cucino molto volentieri in questa stagione, vi sembrerà strano ma l’unione di zucca, un pizzico di curry e un tocco di latte di cocco creano un gusto davvero magico, dolce al punto giusto ma anche speziato e aromatico. La consistenza è molto vellutata, io la lascio sempre un po’ densa e la guarnisco con un mix croccante di pinoli, semi e frutta secca. A piacere potete aggiungere anche dei crostini di pane tostato per una cena ricca e gustosa!

crema thai1 Ecco la ricetta per 2 persone:
  • 400 gr di zucca (pesata già pulita)
  • 2 patate piccole o 1 grande
  • 1 scalogno
  • 1\2 litro circa di brodo vegetale
  • 1 cucchiaino di olio di cocco
  • 1 cucchiaino di curry
  • 100 gr di latte di cocco
Per completare a piacere 2 cucchiai di:
  • pinoli, mandorle, semi di zucca, semi di sesamo, semi di mostarda
  • dadini di pane tostato
crema thai4
preparazione:

In una pentola capiente sistemate la zucca a dadini, le patate sbucciate e tagliate a dadini, lo scalogno sbucciato e tritato e coprite con brodo vegetale fino a superare di un dito circa le verdure. Accendete il fuoco e fate cuocere a fiamma media finché le verdure sono tenere se infilzate con una forchetta, ci vorranno circa 20 minuti. Se dovesse asciugarsi troppo aggiungete del brodo vegetale durante la cottura. Quando le verdure sono morbide spegnete il fuoco, se il liquido in pentola è ancora tanto prelevatelo con un mestolo e tenetelo da parte qualora dovesse servirvi per allentare un po’ la consistenza della crema. Se vi piace una consistenza densa e cremosa considerate che in pentola prima del passaggio al mixer non dovrà quasi più esserci brodo. Aggiungete il curry e il latte di cocco tenendone da parte un cucchiaio per decorare e frullate il tutto con il mixer a immersione. Se la consistenza è troppo densa aggiungete il brodo vegetale tenuto da parte. In una padellina fate tostare il mix di semi con l’olio di cocco e appena iniziano a scoppiettare i semi spegnete. Impiattate la vostra crema, completate con il mix croccante e decorate con il latte di cocco tenuto da parte. Servite a piacere con crostini di pane tostato!

crema thai3

Rose del deserto

rosedeldeserto2

Era da una vita che non preparavo le rose del deserto! Mi sono accorta che non le ho nemmeno mai postate quindi ecco qui la ricetta per questi biscotti che ricordano le tipiche formazioni sedimentarie dei luoghi desertici, morbidi all’interno e ricchi di uvetta ma croccanti esternamente grazie ai corn flakes (io oggi ho utilizzato quelli integrali), perfetti a colazione o a merenda!

rosedeldeserto3

ingredienti per 12 biscotti:
  • 1 uovo
  • 90 gr di burro a temperatura ambiente
  • 75 gr di zucchero di canna
  • 125 gr di farina
  • 25 gr di farina di mais fioretto
  • 5 gr di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • 70 gr di uvette
  • 120 gr circa di corn flakes (io ho utilizzato quelli integrali) 
preparazione:

Mettete l’uvetta in una ciotolina e coprite con acqua calda per reidratarla. Tenete da parte. 

In una ciotola montate lo zucchero con il burro fino ad ottenere una crema spumosa, aggiungete l’uovo e continuate a montare con le fruste elettriche o con il gancio “k” della planetaria. Aggiungete la farina, la farina di mais, il lievito, un pizzico di sale e continuate a montare per amalgamare l’impasto che sarà morbido e quasi “cremoso”. 

Scolate le uvette e tamponatele bene con carta assorbente da cucina per eliminare tutta l’umidità.  Aggiungetele all’impasto e mescolate con una spatola in silicone o un cucchiaio. Mettete la ciotola con l’impasto coperta da pellicola per alimenti in frigorifero per almeno 1 ora ma anche di più se vi fa comodo. Il riposo in frigorifero è fondamentale per rassodare l’impasto e renderlo lavorabile. 

Trascorso il periodo di riposo preparate un piatto fondo pieno di corn flakes, riprendete l’impasto e create delle palline grandi come una pallina da golf, rotolatele nei corn flakes premendo bene per far aderire i cereali. Allineate i biscotti pronti su una placca foderata di carta forno distanziandoli bene. 

Infornate a 180°C forno preriscaldato, modalità statica per 20 minuti. Sfornate, fate raffreddare e gustate! Quando i biscotti sono freddi potete conservarli in una scatola di latta!

rosedeldeserto1

Club Sandwich al salmone e avocado

clubsandwich 2

Un pranzetto/spuntino/ho voglia di qualcosa di buono goloso & sfizioso? Un bel club sandwich è la soluzione! Godurioso e appagante, mi piace prenderlo al California Bakery a Milano o quando sono in vacanza ma mi piace prepararlo anche a casa nella versione con salmone affumicato e avocado. Aggiungete un calice di vino bianco, delle chips di verdure e il gioco è fatto! Ecco come lo preparo io:

clubsandwich3

ingredienti per 2 persone:
  • 6 fette di pane per toast
  • 150 – 170 gr di salmone affumicato
  • 1 avocado
  • 1\2 finocchio
  • 4 cucchiai di crème fraîche
  • 1 cucchiaio di wasabi in pasta
  • 4 foglie di lattuga
  • 2 cucchiai di burro salato
  • chips di verdure e di patate per accompagnare
preparazione:

Mescolate la crème fraîche con il wasabi; affettate sottilmente il finocchio e imburrate da entrambi i lati 2 fette di pane. Sbucciate l’avocado e tagliatelo a fettine sottili.

In una bistecchiera rigata tostate da entrambi i lati le due fette di pane imburrato, quindi tenetele da parte, tostate da entrambi i lati anche le restanti fette. Assemblate il club sandwich: prendete una fetta non imburrata e spalmatela con la crème fraîche, sovrapponete una foglia di lattuga, una fettina di salmone affumicato, sovrapponete uno strato di finocchi tagliati sottili, quindi coprite con la fetta imburrata, spalmate nuovamente con la crème fraîche, aggiungete il salmone, l’avocado e chiudete con una fetta di pane non imburrato.

Fate la stessa cosa con il secondo club sandwich e al momento di servire tostate nuovamente il club sandwich nella bistecchiera se volete servirlo caldo. Con un coltello seghettato tagliatelo a metà in modo da ottenere due triangoli, fermateli con uno stecchino, impiattate e servite con delle chips di verdure e di patate!

club sandwich 1

Sorbetto al margarita!

margarita5

Questo sorbetto è nato un po’ per caso: ero partita con il preparare un sorbetto al limone e zenzero con la mia gelatiera Kitchenaid, poi mi sono ritrovata a sistemare in cucina alcune bottiglie e ho trovato la Tequila! Ho subito fatto due più due e ho deciso di tentare un Margarita frozen! Ho mescolato la Tequila con il sorbetto al limone “mantecando” il tutto con il mixer a immersione, ho bordato i bicchieri con lime e zucchero, decorato con una fettina di limone et voilà ecco ottenuto un bel sorbetto al margarita delizioso, perfetto per l’estate!

margarita2

ingredienti per 4 persone:
  • 125 gr di succo di limone fresco 
  • 60 gr di miele
  • 320 gr di acqua fredda
  • un pezzetto di zenzero fresco
  • 4 bicchierini di Tequila 
  • 8 cubetti di ghiaccio e 4 fettine di limone o lime per servire 
  • 2 cucchiai di zucchero bianco e un po’ di succo di lime per bordare i bicchieri
margarita1
preparazione:

Frullate con il mixer a immersione il succo di limone, il miele e l’acqua fredda, inserite il composto nella gelatiera e fate andare fino ad ottenere un sorbetto, nel mio caso sono bastati 20 minuti. Riponete il sorbetto in un contenitore di plastica con coperchio e conservate in freezer per almeno 2 ore o di più se vi fa comodo.

Al momento di servire estraete dal freezer la vaschetta con il sorbetto e preparate i bicchieri: spremete un po’ di succo di lime in un piattino da caffè e versate dello zucchero bianco in un altro piattino da caffè. Intingete il bordo dei bicchieri prima nel succo di limone e poi nel piattino con lo zucchero in modo da ottenere una bordatura di zucchero. Sistemate qualche cubetto di ghiaccio in ciascun bicchiere.

Nel boccale del mixer a immersione versate 4 bicchierini di Tequila e 4 – 6 palline di sorbetto quindi frullate il tutto brevemente. Distribuite nei bicchieri precedentemente preparati, aggiungete una pallina di sorbetto in ciascun bicchierino e completate con una fettina di limone! Cheers! margarita0

 

Poke fatto in casa

poke2

Il poke è un’ottima idea per un pranzo salutare e facile da fare, completo dal punto di vista nutrizionale e gratificante al palato. Oggi ho preparato il poke con riso venere e riso basmati, avocado, mazzancolle, edamame e una salsa ispirata alla teriyaki fatta in casa, deliziosa! Ho completato il tutto con arachidi tostate, semi di sesamo bianchi e neri e semi di zucca!

ingredienti per 2 persone:
  • 1\2 bicchiere di riso venere
  • 12  bicchiere di riso basmati
  • 1 chiodo di garofano (per il basmati)
  • 1 avocado 
  • 16 mazzancolle 
  • 1 tazza di edamame (io utilizzo quelli surgelati, buonissimi e molto pratici)
  • 1 cucchiaino di tahina
  • 4 cucchiai di salsa di soia
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 pizzico di wasabi
  • 2 cucchiai di olio di sesamo
  • 2 cucchiai di arachidi tostate e salate
  • semi di sesamo bianchi e neri e semi di zucca

poke4

preparazione:

Fate cuocere in due pentolini separati il riso venere e il riso basmati con il chiodo di garofano (enfatizza il profumo del basmati) e scolate quando il riso è cotto. Potete tenere i due tipi di riso separati oppure mescolarli insieme come più vi piace. 

Preparate gli edamame come indicato sulla confezione e tenete da parte.

In una padella antiaderente fate scaldare un filo di olio di sesamo e fate saltare le mazzancolle precedentemente sgusciate e pulite. Tenete da parte.

Preparate la vinaigrette mescolando 1 cucchiaino di tahina, 4 cucchiai di salsa di soia, 1 cucchiaino di miele, 1 pizzico di wasabi e 2 cucchiai di olio di sesamo.

Tostate le arachidi e tagliuzzatele grossolanamente al coltello. 

Al momento di servire componete i piatti: preparate due ciotole, sistemate il riso venere e il basmati, l’avocado tagliato a dadini, le mazzancolle, gli edamame e condite con la vinaigrette. Completate con le arachidi e i semi di sesamo e di zucca. 

 

poke1

Focaccia gourmet in teglia (impasto di Gabriele Bonci)

focacciagourmet12

I lievitati mi sono sempre piaciuti, adoro preparare e mangiare ogni genere di pizza e focaccia… soprattutto se l’impasto è fatto a regola d’arte ovvero leggero e digeribile, con la crosticina sul fondo ma anche soffice internamente. Questo risultato si ottiene con impasti a lunga lievitazione e alta idratazione, come fa Gabriele Bonci con le sue pizze in teglia. Ho infatti seguito il suo metodo per realizzare queste focacce gourmet che ho condito con stracciatella, pomodorini, cipollotto rosso, olive e pesto di basilico! Ecco la ricetta:

ingredienti per 2 teglie da 30 cm di diametro:
  • 400 gr di farina 350 W
  • 100 gr di farina tipo 1
  • 400 ml di acqua fredda
  • 1 gr di lievito di birra disidratato (o 3 gr di quello fresco)
  • 10 gr di olio
  • 12 gr di sale fino
  • 100 gr circa di semola per lo spolvero
ingredienti per condire:
  • 400 gr di stracciatella
  • qualche cucchiaio di pesto di basilico
  • una manciata di pomodorini freschi
  • qualche pomodorino semi secco sott’olio
  • qualche acciuga sott’olio
  • 2 cucchiai di olive taggiasche
  • 2 cipollotti rossi
  • olio extravergine di oliva
  • sale e origano
preparazione:

ORE 19:00 DEL PRIMO GIORNO

Fate scogliere il sale in 50 ml di acqua fredda. In una brocca separata fate sciogliere il lievito con i restanti 350 ml di acqua fredda. In una ciotola ampia mescolate le farine e l’acqua con il lievito quindi mescolate. Aggiungete l’acqua salata e continuate a mescolare, aggiungete anche l’olio. Impastate brevemente e fate riposare l’impasto per 1 ora nella sua ciotola coperta con un canovaccio a temperatura ambiente.

ORE 20:00 DEL PRIMO GIORNO

Spolverate il piano di lavoro con della semola, rovesciate l’impasto sul piano di lavoro e fate le pieghe a portafoglio: portate il lembo inferiore vicino a voi verso il centro, stessa cosa con il lembo superiore, poi portate la parte di sinistra verso il centro e il lato destro anch’esso verso il centro. Avrete ottenuto un panetto quadrato, pirlatelo per conferirgli una forma tondeggiante, quindi mettetelo delicatamente in una ciotola ampia unta di olio. Coprite con un canovaccio e lasciate a temperatura ambiente per 20 minuti.

ORE 20:20 DEL PRIMO GIORNO:

Rovesciate nuovamente l’impasto sul piano di lavoro e procedete a fare le pieghe a portafoglio come descritto sopra. Rimettete l’impasto della ciotola, coprite con il canovaccio e fate riposare per 20 minuti.

ORE 20:40 DEL PRIMO GIORNO

Rovesciate nuovamente l’impasto sul piano di lavoro e procedete a fare le pieghe a portafoglio come descritto sopra. Rimettete l’impasto nella ciotola, ungete la superficie con dell’olio extravergine di oliva e coprite la ciotola con pellicola per alimenti in modo che sia sigillata. In alternativa usate un contenitore ampio con coperchio ermetico. Riponete la ciotola in frigorifero per tutta la notte e buona parte del giorno successivo.

ORE 15:00 DEL SECONDO GIORNO:

Riprendete la ciotola dal frigorifero, lasciatela a temperatura ambiente per 20 minuti, quindi rovesciate l’impasto sul piano di lavoro spolverizzato di semola e dividetelo in due porzioni con una spatola. Prendete una porzione e rendetela tondeggiante portando un lembo di pasta verso il centro, ripetendo l’operazione con tutti gli angoli che si creano fino ad ottenere un panetto tondo.  Stessa cosa con il secondo panetto.

Mettete ogni panetto nella teglia che utilizzerete per la cottura ben unta di olio, premete con i polpastrelli per allargare un po’ l’impasto e fate lievitare per 4 ore in un luogo riparato (il forno spento è una buona soluzione).

ORE 19:00 DEL SECONDO GIORNO:

Con i polpastrelli allargate delicatamente l’impasto fino a coprire tutta la superficie della teglia stando attenti a non bucare le bolle d’aria. Preriscaldate il forno a 250°C, nel frattempo condite la focaccia con pomodorini, olive, cipollotto rosso a rondelle, olio, sale e origano. Quando il forno è in temperatura infornate una teglia per volta nel ripiano di mezzo e fate cuocere in modalità statica per 15 minuti. A cottura ultimata estraete, infornate l’altra pizza e completate la prima con stracciatella fresca, pesto di basilico, pomodorini semi secchi e qualche acciuga se vi piace. Fate lo stesso con la seconda pizza, quindi portate in tavola e gustate!

Ecco le foto con i passaggi!

focacciagourmet1-1

focacciagourmet2-1

focacciagourmet3-1

focacciagourmet4-1

focacciagourmet6

focacciagourmet7

focaccia gourmet8

focaccia gourmet9

focaciagourmet11

Crumble Muffin ai lamponi

muffin lamponi 4

La domenica mattina mi piace svegliarmi sapendo che c’è una bella colazione ad attendermi, che sia pane fatto in casa con burro e marmellata, i pancake o un dolce da forno come questi crumble muffin ai lamponi che ho preparato sabato sera! Sono morbidissimi ed elastici, per questa versione mi sono affidata come sempre alla mia ricetta di base super collaudata e ho aggiunto i lamponi e il crumble che li arricchisce e dà un ulteriore tocco burroso e croccante, praticamente meglio di quelli di Starbucks! Ecco la ricetta:

muffin lamponi 3

Ingredienti per 6 muffin:
  • 125 ml di yogurt intero alla vaniglia
  • 150 gr di farina autolievitante
  • 125 ml di latte
  • 80 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 50 ml di olio di semi
  • estratto di vaniglia
  • 100 gr di lamponi
ingredienti per il crumble:
  • 50 gr di burro freddo a dadini
  • 50 gr di zucchero di canna
  • 50 gr di farina 00
  • 2 cucchiai di fiocchi di avena
  • un pizzico di sale
muffin lamponi 2
preparazione:

Accendete il forno a 180°C. Preparate i pirottini nella placca dei muffin.

Preparate il crumble sbriciolando con la punta delle dita tutti gli ingredienti creando degli agglomerati grossolani. Tenete in frigorifero mentre preparate i muffin.

In una ciotola o nella planetaria mettete tutti gli ingredienti liquidi per i muffin: yogurt, latte, uovo, estratto di vaniglia e olio di semi e mescolate bene con una frusta o azionate la planetaria per 2 minuti per amalgamare gli ingredienti.

Unite gli ingredienti secchi ovvero farina e zucchero e amalgamate nuovamente senza preoccuparvi di eventuali grumi, basteranno pochi secondi.

Distribuite l’impasto nei pirottini riempiendoli quasi fino all’orlo, fate affondare 4 lamponi circa in ogni muffin lasciandone uno quasi in superficie. Completate distribuendo il crumble su ogni muffin, infornate e cuocete per circa 30 minuti in modalità statica nel ripiano intermedio del forno, il crumble dovrà dorarsi bene. 

A cottura ultimata estraete e fate raffreddare completamente a temperatura ambiente. Quando sono freddi potete gustarli e conservare quelli che rimangono in una scatola di latta con coperchio. In alternativa potete avvolgerli singolarmente in un foglio di alluminio e congelarli, per averlo pronti a colazione non dovrete far altro che toglierli dal freezer prima di andare a dormire e la mattina dopo saranno perfetti per una bella colazione!

muffin lamponi 1