Yogurt con composta di fragole e granola fatta in casa

Granola 5I fiocchi di cereali come orzo farro e avena sono ingredienti fantastici: sani e nutrienti, versatili per creare torte, pane, barrette e la mitica granola che altro non è che un muesli tostato fatto in casa. All’estero nelle catene come Pret a manger, eat o Starbucks il bicchiere di yogurt con granola e frutta non manca mai e devo ammettere che anche qui da noi sta prendendo piede l’abitudine di fare una sana colazione o uno spuntino con yogurt e granola. Così questa mattina, per affrontare la giornata con una sferzata di energia ho deciso di fare un bel barattolo contenente uno yogurt greco arricchito da fragole leggermente caramellate sul fondo e la mia granola fatta in casa. Per completare, una spremuta fresca di agrumi e non ci resta che dare il via alle attività della giornata!

Granola 8

Ingredienti per la granola:

  • 100 gr di burro
  • 200 gr di zucchero di canna
  • 125 gr di fiocchi d’avena
  • 125 gr di fiocchi d’orzo ( o 250 gr di fiocchi di avena)
  • 100 ml di sciroppo d’acero
  • 70 gr di noci miste (noci, nocciole, arachidi, pinoli, pistacchi)
  • 70 gr di semi misti (zucca, girasole, lino, sesamo bianco e nero, papavero)
  • 30 gr di uvette o altra frutta secca mista
  • 50 gr di misto frutta tropicale candita (nel mio c’è mango, papaya, banane, cocco, mele e uvetta)

Granola 1

Preparazione della granola:

Foderate accuratamente una teglia rettangolare con carta forno (si formerà un leggero caramello sul fondo e la carta forno aiuta a non rovinare la teglia e ad estrarre il composto più facilmente)

In una padella antiaderente tostate le noci miste, poi tritatele grossolanamente con un coltello.

In una casseruola capiente sciogliete il burro, aggiungete lo zucchero e portate a bollore. Spegnete il fuoco e aggiungete i fiocchi d’avena, le noci, i semi, la frutta secca e lo sciroppo d’acero. Mescolate per amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Versate il composto nella teglia rivestita con carta forno e livellate il composto con il dorso di un cucchiaio.

Cuocete a 180°C per 30 minuti. Estraete la teglia e fate raffreddare.

Una volta fredda trasferite la granola su un tagliere e con un coltello affilato sbriciolate grossolanamente la granola fino ad ottenere degli agglomerati più o meno grandi a seconda dei vostri gusti.

Unite ai dadini ottenuti il mix di frutta tropicale candita per un gusto ancora più ricco!

Granola 7

Preparazione della composta express di fragole:

Tagliate due manciate di fragole a dadini, sciacquatele sotto l’acqua corrente e fatele cuocere in una padella antiaderente con due cucchiai di zucchero per alcuni minuti fino ad avere delle fragole morbide e un pò caramellate quasi fossero una marmellata. Fate raffreddare.

Granola 3Preparazione del barattolo:

Disponete sul fondo del barattolo un paio di cucchiai di composta di fragole ormai fredda, aggiungete il vostro yogurt alla vaniglia e completate con la granola. Buona colazione!

Granola 6

Granola 2

Pane e marmellata

merenda 1

E’ il primo gennaio 2015, bisogna festeggiare! Cosa decido di fare per inaugurare il nuovo anno? Qualcosa di semplice e autentico, dal fascino antico e rustico, ma sempre intramontabile, qualcosa che fa pensare al sapore di casa, a una semplice merenda da fare nei pomeriggi di domenica o una bella colazione per iniziare bene la giornata: ho deciso, oggi si fa pane e marmellata! Per la ricetta, non avendo mai fatto marmellate fino ad oggi, mi sono affidata a un nuovo libro, si chiama Fragole a merenda, mi è subito piaciuta perchè è una marmellata di arance fatta da 2 soli ingredienti: arance e zucchero muscovado, che adoro. L’ho abbinata ad un pane alle noci e nocciole, salato, in modo da spezzare la dolcezza della marmellata. Sarà una merenda semplicissima, ma facendo in casa sia il pane che la marmellata vi assicuro che sarà apprezzata anche dagli adulti che ricorderanno i bei tempi passati quando ci si accontentava di poche cose semplici ma buonissime!

Merenda5

Merenda 2

Ingredienti per la marmellata:

  • 1 kg di arance (600 gr di succo e polpa ricavati)
  • 200 gr di zucchero muscovado (o di canna)

Preparazione della marmellata:

Spremi metà delle arance e pela al vivo la restante metà, prelevando gli spicchi di arancia privati della parte bianca fibrosa. In tutto dovrai ottenere circa 600 grammi di succo e polpa di arancia.

Metti in una pentola dai bordi alti il succo e polpa di arancia e il 30% del peso della frutta di zucchero muscovado, su 600 gr di frutta quindi 200 gr di zucchero. Cuoci a fuoco medio per 35/40 minuti mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo in un’altra pentola capiente fai bollire il vasetto privo del coperchio per 30 minuti in modo da sterilizzarlo.

Trascorsa la mezz’ora aggiungi nella pentola della marmellata una quantità di acqua pari al 20% del peso della frutta, in questo caso 120 ml, aggiungendola pian piano e solo se la marmellata si asciuga troppo. Prosegui la cottura per altri 5/10 minuti finchè la marmellata non ha raggiunto la consistenza di un caramello.

Preleva a questo punto il vasetto dall’acqua bollente, scolalo e riempilo quando ancora è bollente con la marmellata. Fai raffreddare completamente prima di chiuderlo.

Il colore di questa marmellata è scuro per via dello zucchero muscovado, io ne ho utilizzato uno di tipo dark o brown muscovado, che ha aggiunto una bella nota color caramello alla marmellata.

Merenda 3

Nota sulle scorze: la ricetta del libro prevede anche l’utilizzo delle scorze di arancia. In questo caso bisogna utilizzare arance non trattate, prelevare la buccia di metà delle arance utilizzando un pelapatate o un coltellino affilato, eliminare la parte bianca, sbollentarle per un minuto e ripetere l’operazione almeno 3 volte, tagliarle a pezzetti della dimensione desiderata e unirle al succo e polpa di arancia.

Merenda 8

Merenda 7

Ingredienti per il pane:

  • 300 gr di farina bianca
  • 250 gr di farina manitoba
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 25 gr di lievito di birra fresco
  • 100 ml di acqua tiepida
  • 200 ml di latte tiepido
  • 50 gr di burro fuso
  • 100 gr di gherigli di noci e nocciole tritati grossolanamente

Preparazione del pane:

Mescola insieme il lievito e l’acqua tiepida e lascia riposare per 10 minuti.

Nella ciotola della planetaria mescola le due farine, il sale e lo zucchero facendo un incavo al centro. Trascorsi i 10 minuti  versa il lievitino nella farina e con un cucchiaio copri il lievito con la farina. Lascia riposare per 20 minuti, vedrai che si formeranno delle crepe nella farina causate dalla lievitazione.

Trascorsi i 20 minuti versa nella ciotola le noci tritate, il burro fuso e il latte tiepido e aziona la planetaria per impastare il tutto.

Metti l’impasto a lievitare in un luogo tiepido e privo di correnti fino al raddoppio, mettilo poi in uno stampo da plumcake e prosegui la lievitazione per un’altra ora.

Cuoci in forno preriscaldato a 220°C per 30 minuti. Fai raffreddare completamente prima di tagliarlo a fette. Questo pane ha una sottile crosta quasi biscottata e una morbida mollica bianca costellata di noci e nocciole che regalano al pane una marcia in più.

Merenda 6

Buon 2015 e buona merenda!

Merenda 4