Mele in gabbia con salsa alla vaniglia

Mela in gabbia 3

Queste mele in gabbia sono le sorelle maggiori dello strudel: stessi ingredienti, diverso look: le uvette e la cannella sono contenute nel ripieno e la pasta sfoglia avvolge come una morbida sciarpa la mela. Per rendere il tutto ancora più goloso non può mancare la mia salsa alla vaniglia, troppo buona!

Ingredienti per 2 mele in gabbia:

  • 2 mele pink lady
  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 2 cucchiai di uvette
  • 4 biscotti secchi o frollini
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 noce di burro
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 1 tuorlo sbattuto con un cucchiaio di latte per la finitura

Ingredienti per la salsa alla vaniglia:

  • 2 tuorli (si può tranquillamente utilizzare il tuorlo avanzato dalla finitura + 1 altro)
  • 50 ml di panna fresca
  • 100 ml di latte fresco
  • 3 cucchiai di zucchero bianco
  • 1\2 bacca di vaniglia

Preparazione delle mele:

Sbucciate le mele e privatele del torsolo con l’apposito attrezzino o con un coltellino affilato. Sbriciolate i biscotti e mescolateli con una noce di burro a pomata, le uvette, lo zucchero di canna e la cannella.

Ritagliate dalla pasta sfoglia due dischi che faranno da base alle mele, per il diametro regolatevi in base alla grandezza della mela. Appoggiate ciascuna mela sul proprio dischetto di pasta sfoglia e riempite la cavità lasciata dal torsolo con il trito di uvette premendo bene per compattare il ripieno.

Ritagliate delle strisce di pasta sfoglia e avvolgetele tutto intorno alla mela sovrapponendo leggermente i bordi, proprio come fosse una fasciatura. Chiudete con un dischetto di pasta sfoglia su ciascuna mela in modo che siano avvolte completamente dalla pasta sfoglia. Fate un taglietto a x nel dischetto di pasta sfoglia di chiusura, servirà per far fuoriuscire l’umidità rilasciata dalla mela. Spennellatele con un uovo sbattuto con un cucchiaio di latte e infornate a 180°C per 30/40 minuti. La pasta sfoglia dovrà essere ben dorata.

Preparazione della salsa alla vaniglia:

In una ciotola sbattete i due tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto giallo chiaro e spumoso. Fate scaldare la panna e il latte con i semini della mezza bacca di vaniglia e quando accenna al bollore versate piano piano latte e panna nella ciotola con i tuorli montati mescolando velocemente con una frusta. Rimettete il composto nel tegame dove avete scaldato la panna e proseguite con la cottura a fuoco medio per qualche minuto mescolando con una spatola in silicone per non farla attaccare al fondo. La salsa ottiene la giusta consistenza quando raggiunge il bollore. Se si vuole una salsa più densa basta prolungare la cottura di qualche istante fino ad ottenere la consistenza desiderata.  Trasferite la salsa in una salsiera e servite con le mele in gabbia leggermente intiepidite.

mela in gabbia 2

Apfelstrudel con zenzero, pinoli e noci caramellate e salsa alla vaniglia

Strudel 1

Un vero e proprio omaggio all’ Alto Adige, che considero un pò come la mia seconda casa. Prati verdeggianti d’estate, cumuli di neve in inverno, l’aria pulita e quel silenzio che solo la natura ti sa regalare sono indispensabili per rigenerarsi dalla frenesia della vita quotidiana! Una bella fetta di strudel servito come fanno in Alta Badia, appena fatto, con la crema calda alla vaniglia, ti farà sognare a occhi aperti!

Ingredienti per lo strudel:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rotonda
  • 3 mele
  • 4 cucchiai di pinoli
  • 4 cucchiai di noci
  • 4 cucchiai di zucchero
  • una radice di zenzero fresco
  • un cucchiaino di cannella
  • 4 o 5 frollini o biscotti secchi sbriciolati
  • 1 tuorlo sbattuto con 2 cucchiai di latte

Ingredienti per la crema alla vaniglia:

  • 2 tuorli (si può tranquillamente utilizzare il tuorlo avanzato dallo strudel + 1 altro)
  • 150 ml di panna fresca
  • 3 cucchiai di zucchero bianco
  • 1\2 bacca di vaniglia

Strudel 3 Strudel 6

Preparazione dello strudel:

Sbuccia le mele, elimina il torsolo e riducile a dadini. Mettile in una ciotola e insaporisci con la cannella, due cucchiai di zucchero, un pezzetto di zenzero fresco grattugiato e mescola.

Prepara un tagliere con un foglio di carta forno e un mattarello, servirà per le noci e pinoli croccanti.

In una padella antiaderente fai tostare le noci e i pinoli e quando sono dorati aggiungi due cucchiai di acqua e due cucchiai di zucchero e fai caramellare fino a quando lo zucchero forma delle bolle.

Trasferisci quindi la frutta secca sul tagliere rivestito con la carta forno, ripiega il foglio di carta in due in modo da coprire il croccante e con un mattarello appiattisci la frutta secca. Fai raffreddare, poi taglia a pezzetti.

Assembla lo strudel: srotola la pasta sfoglia, distribuisci al centro i biscotti sbriciolati (che serviranno per assorbire l’umidità delle mele) formando una striscia verticale. Distribuisci sopra le mele e i pezzetti di noci e pinoli caramellati.

Con un coltello taglia delle strisce di pasta sfoglia larghe circa 2 cm dai lati rimasti liberi, partendo dall’alto e tenendo una inclinazione di circa 45 gradi e procedendo dal centro verso verso il basso e l’esterno della pasta. Intreccia lo strudel portando verso il centro le strisce di pasta prima da destra poi da sinistra alternandole, in modo da creare un sorta di spiga o intreccio.

Spennella la pasta sfoglia con il tuorlo sbattuto con due cucchiai di latte e inforna a 180°C per circa 20/25 minuti, fino a quando la pasta sfoglia risulta bella dorata.

Strudel 2

Preparazione della salsa alla vaniglia:

In una ciotola sbatti i due tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto giallo chiaro e spumoso. Fai scaldare la panna con i semini della mezza bacca di vaniglia e quando accenna al bollore versa la panna nella ciotola con i tuorli montati mescolando con una frusta. Rimetti il composto nel tegame dove hai scaldato la panna e prosegui con la cottura a fuoco medio per qualche minuto mescolando con una spatola in silicone per non farla attaccare al fondo. La salsa raggiunge la giusta consistenza quando raggiunge il bollore. Se si vuole una salsa più densa basta prolungare la cottura di qualche istante fino ad ottenere la consistenza desiderata.  Trasferisci la salsa in una salsiera e servi con lo strudel tiepido. La salsa si può anche preparare prima e riscaldare a microonde appena prima di servirla.

Strudel 5