Banana bread muffin superveloci, superfacili, supergolosi

bbm

Mi sono accorta di non aver mai pubblicato la ricetta dei banana bread muffin, che faccio spesso per la colazione dato che sono veloci da fare, nutrienti, si preparano in pochi minuti con il mixer quindi perfetti per quando la sera si vuole preparare qualcosa di buono per la colazione del giorno dopo. La ricetta è quella dei Banana Butterscotch Muffins di Nigella Lawson, che ho rivisitato per mancanza dei butterscotch morsels (gocce di caramello) sostituendoli con delle gocce di cioccolato ricavate tritando al coltello 100 gr di cioccolato fondente. Provateli almeno una volta, vi sorprenderà l’incredibile elasticità dell’impasto, il gusto delicato e non troppo dolce spezzato dalla golosità del cioccolato che, tritato al coltello in pezzetti irregolari vi regalerà una bella variegatura!

bbm2

Ingredienti per 12 muffin:

  • 3 banane mature
  • 125 ml di olio di semi
  • 125 ml di yogurt bianco o alla vaniglia intero
  • 2 uova
  • 250 gr di farina autolievitante
  • 100 gr di zucchero bianco
  • 100 gr di cioccolato fondente tritato al coltello o gocce di cioccolato

bbm3

Preparazione:

Nel mixer frullate le tre banane fino ad ottenere una purea morbida, quindi aggiungete l’olio di semi, lo yogurt, le uova e frullate nuovamente. Aggiungete la farina e lo zucchero e azionate di nuovo fino ad ottenere un impasto omogeneo, basteranno pochi secondi.

Togliete la lama al mixer, aggiungete le gocce di cioccolato e mescolate a mano con una spatola o un cucchiaio.

Distribuite l’impasto nella teglia dei muffin precedentemente preparata con i pirottini e cuocete a 200°C per 20 minuti.

Lasciate raffreddare e gustate! Si conservano per 2 o 3 giorni in una scatola di latta con coperchio. Volendo una volta cotti e raffreddati possono essere surgelati in sacchettini alimentari. La sera vi basterà toglierli dal freezer e saranno pronti per la colazione del giorno dopo, si mantengono morbidissimi come se fossero appena fatti!

bbm4

Chocolate crinkle cookies

cookies-4

Mi piace fare i cookies perchè non prevedono l’impasto a mano e non si deve stendere l’impasto con mattarello e farina (tradotto = farina sparsa ovunque) ma si fanno agilmente mescolando gli ingredienti e distribuendo l’impasto a cucchiaiate sulla teglia da forno. Niente di più facile! Se pensate che con queste poche semplici mosse avrete la casa pervasa dal profumo e una bella scatola di latta piena di biscottoni deliziosi, bè, non so voi ma a me viene subito voglia di farli! Così oggi ho fatto i chocolate crinkle cookies ovvero biscotti “screpolati” in superficie ma morbidi, scioglievoli e vellutati all’interno. Si possono lasciare così come sono oppure arricchire con cannella, zenzero o chiodi di garofano per ottenere un gusto più speziato. Ecco la ricetta:

cookies-2

Ingredienti per 20 cookies:

  • 175 gr di farina 00
  • 175 gr di cioccolato fondente di buona qualità
  • 150 gr di zucchero bianco
  • 2 uova
  • 50 gr di burro
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o un cucchiaino di spezie a piacere)
  • un pizzico di sale
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • 4 cucchiai di zucchero a velo

cookies-3

Preparazione:

Fate fondere a bagnomaria il cioccolato con il burro e l’estratto di vaniglia (o le spezie) e quando è tutto fuso mescolate bene in modo da ottenere un composto liscio e lucido.  Fate intiepidire. Montate con le fruste elettriche lo zucchero con le uova fino ad ottenere un composto spumoso di colore chiaro. Incorporate il mix di cioccolato fuso poco per volta mescolando con una spatola in silicone dal basso verso l’alto, quindi unite la farina, il pizzico di sale, il lievito e mescolate energicamente per amalgamare il tutto. Coprite la ciotola con pellicola per alimenti e mettete in frigorifero per almeno 30 minuti o di più se vi fa comodo.

Trascorso il riposo accendete il forno a 180°C statico, non ventilato e riprendete l’impasto. Con un porzionatore da gelato o due cucchiaini prelevate delle palline di impasto grandi come una noce, fatele rotolare nello zucchero a velo e allineatele su un paio di placche foderate di carta forno. Con il fondo di un bicchiere schiacciate leggermente le palline.

Infornate una teglia per volta e cuocete 12/13 minuti. Schiacciando leggermente la superficie dei biscotti con il polpastrello dovrete sentire una consistenza soffice e rimarrà l’impronta, è il segno che sono pronti!

Fate raffreddare nella teglia per qualche minuto, quindi trasferiteli su una gratella finchè non sono freddi. Buona merenda!

cookies-1

Cookies strepitosi al doppio cioccolato fondente con con un pizzico di fleur de sel….

cookies-1

Foto dai toni dark, tovaglia viola, un antico vassoio prezioso, scagliette di sale maldon come piccoli diamanti e una quantità esagerata di cioccolato fondente: adoro questi biscotti! Scuri come la notte, scioglievoli al palato ma anche croccanti e sbriciolosi, e poi quel pizzico di fleur de sel davvero inaspettato e sorprendente che esalta ancora di più l’intensità del cioccolato fondente Valrhona Guanaja al 70%! Ideali da fare per la notte di Halloween: dolcetto o scherzetto? Non ho dubbi: con questi cookies strepitosi farete un figurone!

cookies-2

Ingredienti:

  • 120 gr + altri 280 gr di cioccolato fondente di buona qualità: io uso il Valrhona al 70% (se vi state chiedendo se le dosi indicate sono giuste… ve lo confermo, sì sono giuste!)
  • 110 gr di burro
  • 130 gr di zucchero muscovado (o di canna)
  • 1 uovo
  • 1 cucchino di estratto di vaniglia naturale (no vanillina!)
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 150 gr di farina 00
  • 25 gr di cacao amaro
  • un pizzico di fleur de sel

cookies-4

Preparazione:

Fate sciogliere a bagnomaria i 120 gr di cioccolato e tritate grossolanamente al coltello i restanti 280 gr.

Con l’aiuto di uno sbattitore elettrico o una planetaria sbattete il burro morbido (a pomata) con lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso.

Aggiungete l’uovo e la vaniglia e continuate a sbattere per altri 3 minuti.

Setacciate insieme la farina, il cacao amaro, il bicarbonato e aggiungetela al composto di burro, quindi aggiungete il cioccolato fuso intiepidito e mescolate con una spatola o la frusta elettrica per amalgamare bene.

Incorporate con una spatola il cioccolato tritato e con l’aiuto di un cucchiaio o un dosatore da gelato formate delle palline, facendole rotolare tra i palmi per compattare bene il composto. Con le dosi indicate ve ne verranno 22, grandi più o meno come palline da golf. Aggiungete qualche scaglietta di sale in fiocchi premendo sulla superficie per farlo aderire all’impasto.

Disponete 6 biscotti su ciascuna teglia rivestita con carta forno, in cottura si allargano ed è bene tenerli ben distanziati.

Cuocete in forno statico già caldo a 160°C per 12 minuti ciascuno, poi sfornateli, fateli raffreddare sulla teglia per alcuni minuti finchè non si appiattiscono e solo quando sono tiepidi potete spostarli su una gratella. Cuocete solo una teglia per volta per non compromettere il risultato.

cookies-3

La mia torta al cioccolato e lamponi per le occasioni speciali

Lamponi 4

Se dovessi scegliere una torta che mi rappresenta sceglierei proprio questa! Una base di cioccolato fondente molto “moist & rich” farcita e ricoperta con tanti bei lamponi e decorata da un sontuoso nastro di raso color rubino! Cioccolato e lamponi è uno degli abbinamenti che preferisco perchè la ricca dolcezza data dal cioccolato è controbilanciata dalla fresca acidità dei lamponi. Pur essendo di base una semplice torta al cioccolato farcita di confettura, la decorazione la trasforma in una torta “da grande occasione”. Provatela almeno una volta, la base della torta è davvero unica: morbidissima e scioglievole, umida all’interno e molto cioccolatosa!

lamponi 5

Ingredienti per la torta al cioccolato:

  • 200 gr di burro
  • 200 gr di cioccolato fondente (almeno 60/70% di cacao)
  • 200 gr di zucchero di canna
  • 4 uova
  • 125 gr di yogurt intero alla vaniglia
  • 150 gr di farina autolievitante
  • 25 gr di cacao amaro
  • una fialetta di aroma al rum

Ingredienti per la farcitura:

  • 200 gr di confettura di lamponi senza semi (ottima la Darbo al 70% di frutta)
  • 250 gr di lamponi freschi
  • 250 gr di sigari al cioccolato fondente (io ho usato i Papadopulos Caprice fondenti)

Lamponi 2

Preparazione:

Fai fondere a bagnomaria il cioccolato fondente. Preriscalda il forno a 180°C.

In una ciotola ampia sbatti il burro ammorbidito (toglilo dal frigorifero 1 ora prima o scaldalo leggermente a microonde) con lo zucchero di canna fino a creare un composto morbido e cremoso. 

Aggiungi le  uova e continua a sbattere con un frullino elettrico o con la frusta a foglia della planetaria. Aggiungi lo yogurt e l’aroma al rum, prosegui a montare a bassa velocità, poi aggiungi la farina e il cacao e sbatti nuovamente per amalgamare il tutto. Per ultimo aggiungi il cioccolato fondente intiepidito e amalgama bene. Il composto sarà molto spumoso ma piuttosto solido e compatto.

Ungi bene con del burro morbido una tortiera preferibilmente a cerchio apribile o una tortiera cilindrica in alluminio e spolverizzala con un cucchiaio di farina e uno di cacao per renderla antiaderente. In alternativa puoi foderarla con carta forno ritagliando prima il cerchio per la base e poi creando il bordo aiutandoti con un pò di burro per farla aderire alle pareti. Questo passaggio è fondamentale per evitare che la torta si attacchi parzialmente alla tortiera compromettendo il risultato finale.

Versa l’impasto nella tortiera e inforna a 180°C per 45/50 minuti forno ventilato. Fai la prova stecchino: dovrà uscire pulito e asciutto. Se dovesse essere appiccicoso prolunga la cottura di altri 5/10 minuti.

Fai raffreddare completamente la torta nella tortiera. Anche questo passaggio è fondamentale: se provi a sformare la torta quando è ancora tiepida sarà un disastro perchè la torta si romperà tutta! Io la preparo la sera e la faccio raffreddare tutta la notte di solito.

Quando la torta è fredda puoi sformarla aiutandoti con un coltellino affilato a lama liscia da far passare lungo il bordo della torta.

Con un coltello lungo a seghetto taglia la torta a metà in senso orizzontale, quindi farciscila con la confettura tenendone da parte circa 50 gr per i bordi e la superficie esterna.

Richiudi la torta e sistemala sulla tua alzatina. Taglia i sigari di cioccolato nella misura del bordo della torta. Spalma la confettura di lamponi sui bordi della torta e attacca i sigari di cioccolato facendoli aderire al bordo. La confettura agirà da collante tenendo i sigari attaccati come se fossero una palizzata.

Spalma la confettura rimasta (basta un sottile strato) sulla superficie e decora con i lamponi. Avvolgi la torta con un nastro di raso rosso per un tocco chic ed elegante!

Lamponi 1

Bicchierini di cioccolato fondente con zabaione al rum

Bicchierini 2

Ho riempito questi bicchierini di cioccolato fondente (acquistati in una cioccolateria già fatti) con uno zabaione al rum. Li ho serviti insieme al caffè come friandises. L’alternativa è servire lo zabaione nelle tazzine da caffè spolverato di cacao oppure portarlo in tavola in una lattiera sul vassoio del caffè  insieme a latte e zucchero per poter macchiare il caffè a piacere!

Bicchierini 1

Ingredienti per 250 ml di zabaione

  • 4 tuorli
  • 4 cucchiai colmi di zucchero
  • 4 cucchiai di rum
  • bicchierini di cioccolato fondente

Preparazione:

Con uno sbattitore o una frusta elettrica monta i tuorli con lo zucchero in una ciotola resistente al calore fino ad ottenere un composto gonfio, spumoso e molto chiaro. Aggiungi il rum e monta ancora per amalgamare bene tutto.

Posiziona la ciotola con i tuorli su una pentola contenente acqua in leggera ebollizione, facendo attenzione che l’acqua non tocchi la ciotola con i tuorli. Prosegui a mescolare con una frusta a mano per 5 minuti. Lo zabaione dovrà assumere una bella consistenza liscia e setosa.

Versa lo zabaione nelle tazzine o in una lattiera e servi insieme al caffè. Puoi spolverizzare le tazzine con del cacao amaro. Prima di riempire i bicchierini di cioccolato è necessario far raffreddare lo zabaione a temperatura ambiente.

Servi su un bel vassoio e il gioco è fatto: semplice, veloce, buonissimo!

Bicchierini 3

Mini Chocolate Baileys Mud Cake – versione “da borsetta”

Mini cake 3

Per questa ricetta devo ringraziare:

  • Marsia, bravissima foodblogger che seguo da quando ci siamo conosciute e che mi ha fatto scoprire la ricetta della Chocolate Mud Cake di Donna Hay.
  • Maurizia che mi ha regalato tempo fa la scatoletta di latta, preziosissima, è la misura perfetta per trasportare in borsetta biscotti e dolcetti.
  • Simona che ci ha regalato il Baileys chocolate luxe limited edition che ha dato un piacevolissimo aroma alle mini cake!
  • I miei colleghi che assaggiano sempre con entusiasmo tutti i miei esperimenti e mi danno grandi soddisfazioni.

Mini cake 2

Cosa dire di queste mini cake: hanno una consistenza bella compatta e umida all’interno, sono ideali da tagliare anche a strati e farcire a piacere con confettura. Io le ho lasciate “al naturale” come ha fatto Marsia spolverizzate con un velo di cacao amaro per un effetto vellutato ed elegante.

Mini cake 6

Ingredienti per tre minicake:

  • 180 gr di burro morbido
  • 115 gr di zucchero di canna
  • 2 uova
  • 150 gr di farina setacciata
  • 1 pizzico di bicarbonato
  • 40 gr di cacao amaro setacciato
  • 100 gr di cioccolato fondente fuso
  • 100 ml di Baileys (latte nella ricetta classica)

Mini cake 5

Preparazione:

Montate il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso. Unite le uova, sbattete ancora, poi incorporate la farina, il bicarbonato, il cacao, il cioccolato fuso e il Baileys. Continuate a sbattere il tutto per alcuni minuti in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Preriscaldate il forno a 160°C e imburrate e infarinate accuratamente gli stampi cilindrici da mini cake (o uno stampo unico più grande). Questa operazione è fondamentale per evitare che la torta non si stacchi bene dalla tortiera e comprometta la riuscita della torta!

Distribuite l’impasto equamente e cuocete in forno a 160°C per 45 minuti. Fate la prova dello stuzzicadenti: se una volta infilzato nel centro della torta ne esce pulito è pronta.

Fate raffreddare nello stampo, poi sformatela e spolverizzatela di cacao amaro! Buona merenda!

Mini cake 7

Mini cake 8

This is Halloween! I miei pan dei morti speziati e cioccolatosi

Halloween 6

Uno dei miei film di animazione preferiti è Nightmare Before Christmas di Tim Burton (cliccate sul titolo della ricetta e fate play per ascoltare This is Halloween); io e mio fratello avevamo il libro e la videocassetta che abbiamo guardato e riguardato fino ad aver imparato le canzoni a memoria! Mia mamma probabilmente  si ricorderà ancora di quando imitando Sally dicevamo “porri di verme, alito di rana!” mescolando il passato di verdura e quando cantavamo “ora tu, se lo vuoi, canta la ballata della zucca con noi”. Un anno per la festa di Halloween con la scuola abbiamo anche comprato una zucca intera enorme e mio papà con non poca fatica ce l’ha intagliata e svuotata per poterci mettere la candela e fare la Jack-o’-lantern! Quest’anno però niente zucca, per cambiare ho deciso di fare dei pan dei morti a modo mio quindi cacao, uvette e tante spezie! Prendendo spunto da una ricetta di biscotti di Yotam Ottolenghi ho scoperto che aggiungendo più cacao, più cioccolato, più uvette e i pinoli si ottengono dei pan dei morti fantastici! Sono profumatissimi, rimane il sapore impresso anche per molto tempo dopo averli mangiati! Se amate i sapori intensi, ricchi e speziati  provate a farli una volta e vedrete che li rifarete in altre occasioni come è successo a me!

Halloween3 Halloween 2 Halloween 1

Ingredienti:

  • 150 gr di uvetta
  • due bicchierini di rum scuro
  • 100 gr di pinoli
  • 200 gr di farina bianca 00
  • 20 gr di farina manitoba
  • 200 gr di cioccolato fondente
  • due cucchiai colmi di cacao amaro
  • 1\2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1\2 cucchiaino di bicarbonato di soda
  • un cucchiaino di cannella in polvere
  • due cucchiaini di zenzero in polvere
  • un pizzico di noce moscata grattugiata
  • un pizzico di chiodi di garofano grattugiati
  • scorza di un limone o arancia grattugiata
  • un pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 130 gr di burro morbido
  • 130 gr di zucchero muscovado o di canna

Halloween 4

Preparazione:

Metti l’uvetta in ammollo nel rum scuro leggermente tiepido per un’oretta circa.

Nel frattempo taglia finemente al coltello il cioccolato fino a creare sottili scagliette che si scioglieranno uniformemente in cottura. Se ci sono dei pezzetti più grandi non ha importanza.

In una ciotola sbatti il burro morbido con lo zucchero per ottenere una crema. Aggiungi l’uovo e la scorza di limone o arancia grattugiata.

In un’altra ciotola mescola la farina, il cacao, le spezie, il sale, il lievito, il bicarbonato e il cioccolato tritato e mescola per amalgamare. Aggiungi il tutto al composto di burro e zucchero.

Unisci anche i pinoli, l’uvetta e il rum e mescola con un cucchiaio.

Forma delle palline grandi quanto una noce e metti in frigorifero per un’ora.

Preriscalda il forno a 190° e cuoci per 18 – 20 minuti. Spolverizza con zucchero a velo prima di servire!

 Halloween 5

“This love’s delicious like home-cooked dishes I’m tasting mischievously”

Molleaux 2

Amore, musica, buona cucina e felicità si trovano spesso intrecciati insieme: quando siamo innamorati siamo felici, quando ascoltiamo una canzone che ci piace siamo felici, siamo felici quando la persona che amiamo cucina per noi, amiamo cucinare insieme e lo facciamo ascoltando la nostra musica preferita. Per questo ho deciso di sperimentare una nuova sezione del blog: le “musi-ricette” per farvi compagnia mentre leggete la ricetta ma anche semplicemente perchè mi è venuta questa idea ed essendo il mio “spazio creativo” l’ho assecondata liberamente! Oggi ascoltiamo Step with me di Mika, che è per me una canzone d’amore perfetta oltre che dolcissima e frasi come “this love’s delicious like home-cooked dishes I’m tasting mischievously” mi rendono ancora più convinta di questo magico connubio tra amore e cucina! Oggi in modalità romantico-sdolcinata mi sono lasciata ispirare dalla musica e sulle note delle mie canzoni preferite ho preparato il tortino al cioccolato dal cuore fondente, noto anche come molleaux au chocolat, al quale ho aggiunto un pizzico di fleur de sel nel centro per un tocco insolito come la mia personalità dolce-salata e sì, anche perchè credo che nell’amore un pizzico di sale renda ancora più dolce il dolce!

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 gr del vostro cioccolato fondente preferito, io uso il Vahlrona Guanaja
  • 140 gr di burro + una noce per imburrare gli stampini
  • 100 gr di zucchero
  • 40 gr di farina + un cucchiaio per spolverizzare gli stampini
  • 3 uova
  • zucchero a velo o cacao amaro per servire
  • fior di sale

Molleaux 1

Preparazione:

Fate fondere a bagnomaria il cioccolato insieme al burro e lo zucchero, lasciate intiepidire leggermente, poi aggiungete un uovo alla volta mescolando bene prima di aggiungere il successivo e la farina setacciata. Mescolate bene con una frusta.

Imburrate e infarinate gli stampini usa e getta in alluminio. Versate metà del composto, aggiungete nel centro un pizzico di fior di sale, coprite con il restante impasto.

Fate raffreddare e mettete in freezer per almeno 2 ore o di più se vi fa comodo.

Accendete il forno a 220°C e quando è in temperatura infornate i dolcetti per 15/16 minuti.

Togliete dal forno, sformate il tortino direttamente sul piatto di portata e spolverizzate con zucchero a velo. A piacere si può servire con lamponi freschi o panna montata o con una spolverata di cacao amaro come ho fatto io. Servite subito.

Molleaux 3

E questo è il magico testo di step with me!

Is this happening to me?
Have I lost all my defenses?
Should I wait around and see
What it’s like to lose my senses?
Always looking for the chase
From the high ground to the ditches
But the chase I’ll never miss
Now I know what happiness is
This love’s delicious
Like home-cooked dishes
I’m tasting mischievously
Step 1, come a little closer
Step 2, rest upon my shoulder
Step 3, I’m calling you baby
Three steps away from me
Step 4, we can get married
Step 5, top it with a cherry
Step 6, as good as it gets
Now come along and step with me
Sun is shining up ahead
In 30 years we’ll still be happy
Making movies in my head
Making Hollywood look tiny
Don’t know why but all the words
Sound just like a melody
From the pieces that I’ve heard
I could build a symphony
This love’s delicious
Like home-cooked dishes
I’m tasting mischievously
Step 1, come a little closer
Step 2, rest upon my shoulder
Step 3, I’m calling you baby
Three steps away from me
Step 4, we can get married
Step 5, top it with a cherry
Step 6, as good as it gets
Now come on and step with me
Step 1, I don’t even know you
Step 2, come a little closer
Step 3, you can’t even see me
Three steps from loving me
Step 1, come a little closer
Step 2, rest upon my shoulder
Step 3, I’m calling you baby
Three steps away from me
Step 4, we can get married
Step 5, top it with a cherry
Step 6, as good as it gets
Now come along and step with me
Three steps three steps

Profumi d’autunno per una cena a tema

Autunno 1 Autunno 6

L’autunno mi piace un sacco: le foglie ramate, il sole ancora tiepido, i sapori che si fanno più robusti e avvolgenti e la voglia di condividere dolci momenti di relax. Mi piace preparare cene a tema partendo dagli ingredienti tipici della stagione e mi diverto a decorare la tavola per rendere l’atmosfera accogliente e lasciare dei bei ricordi nei miei ospiti. Qualche idea per il menù?

Con l’aperitivo:

Prugne & Bacon

Crostini di pane caldo con lardo e miele

Antipasto:

Duetto di quiche di pasta brisè integrale

con pere caramellate, noci e zola

con indivia belga, uvette e chèvre

Piatto principale:

Orecchiette con zucca, salsiccia croccante e finocchio

oppure lasagne con radicchio, speck e formaggio

Dolce:

Crumble di pere, cannella e cioccolato fondente

Di solito non preparo mai antipasto, primo e secondo ma preferisco servire l’antipasto, un solo piatto principale che può essere un primo o un secondo e il dolce per non appesantire e per non rendere la preparazione della cena troppo impegnativa. Queste sono solo delle idee, piatti come le quiche, le lasagne e i crumble si possono personalizzare all’infinito, basta partire da due o tre ingredienti che stanno bene tra loro e il gioco è fatto. L’ispirazione per la decorazione della tavola ci viene dalla natura: pigne, foglie, castagne, materiali e colori caldi come suggerisce anche Dalani con le sue collezioni a tema e i nuovi accessori per la cucina.

Ricetta per l’antipasto:

Avvolgete una fettina di bacon su ciascuna prugna secca denocciolata e scaldate una padella antiaderente senza aggiungere grassi. Quando la padella è calda rosolate le prugne avvolte nel bacon girandole con un paio di pinze per renderle dorate e croccanti da entrambi i lati. Infilzate con uno stuzzicadenti da finger food e servite immediatamente.

Per le bruschette di pane con lardo e miele basterà far tostare in forno o su una griglia delle rondelle di pane, disporre mezza fettina di lardo e un filo di miele. Il lardo si scioglierà sul pane e il miele darà un tocco in più!

Ricetta per le quiches:

Quiches 3 Quiches Quiches 2

Ingredienti per la brisè:

  • 100 gr di burro freddo a dadini
  • 50 ml di acqua fredda
  • 100 gr di farina di farro integrale
  • 100 gr di farina bianca 00
  • 50 gr di farina di grano saraceno
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino colmo di sale fino

Ingredienti per il ripieno con pere zola e noci:

  • 1 o 2 pere
  • 2 cucchiai di miele o zucchero
  • una noce di burro
  • 12 gherigli di noci
  • 100 gr di gorgonzola dolce

Ingredienti per il ripieno con indivia belga, uvette e chèvre:

  • 8 rondelle di chèvre
  • 2 manciate di uvette
  • 2 cespi di indivia belga
  • un cucchiaio di aceto balsamico

Ingredienti per completare le farciture delle quiches:

  • 1 uovo e 70 ml di panna fresca

Preparazione:

Iniziate dalla pasta brisè: radunate il burro, il sale e le farine in un mixer e azionatelo a media velocità. Mentre il mixer è in azione aggiungete l’acqua a filo e l’uovo. L’impasto è pronto dopo pochi secondi, quando vedete una “palla” che ruota sulle pareti del mixer significa che è pronta.

Avvolgete l’impasto nella pellicola per alimenti e mettete in frigorifero per circa 1 ora o anche di più se vi fa comodo. (Se dovesse essere troppo dura basterà lasciarla a temperatura ambiente per qualche minuto prima di stenderla)

Stendete la pasta con l’aiuto di mattarello e farina e rivestite gli stampi da crostatine precedentemente imburrati e infarinati. Mettete gli stampi in frigorifero mentre preparate i ripieni.

Per il ripieno di zola e pere: sbucciate e riducete a fettine una pera o due e fatela rosolare in una padella antiaderente con un paio di cucchiai di miele o zucchero e una noce di burro, dovrà ammorbidirsi e caramellarsi leggermente. Tenete da parte.

Per il ripieno di indivia belga: tagliate a rondelle i cespi di indivia belga e fatela appassire nella stessa padella che avete usato per la pera, aggiungete un filo di olio e un cucchiaio di aceto balsamico. Aggiungete anche le uvette e cuocete per un paio di minuti. Condite con sale e pepe.

Assemblate le quiche.

Per le quiche con zola e pere: distribuite il formaggio in 4 crostatine, aggiungete i gherigli di noci premendoli sul formaggio e completate con qualche fettina di pera caramellata.

Per le quiches all’indivia belga: distribuite l’indivia belga all’uvetta nelle altre 4 crostatine e completate con due rondelle di chèvre per ciascuna crostatina.

Sbattete l’uovo con un pizzico di sale e la panna fresca e versate un pò del composto in ciascuna crostatina per riempire gli eventuali spazi vuoti. Infornate a 190°C per 30/40 minuti, il formaggio dovrà essere fuso e dorato in superficie e la pasta brisè dovrà essere opaca e dorata anche sotto. Fate raffreddare leggermente prima di servire. Servire direttamente sul tagliere o un piatto da portata.

Quiche 2 Quiche 1

Ricetta per le orecchiette con zucca, salsiccia croccante e finocchio

Ingredienti per 2 piatti:

  • 200 gr di orecchiette pugliesi
  • 300 gr di zucca pesata già pulita
  • 2 salsicce di maiale
  • 1 finocchio
  • 1 cucchiaino di semi di finocchio
  • olio extravergine di oliva, sale e pepe

Preparazione:

Accendi il forno a 200°C. Taglia la zucca a dadini piccoli, mettili in una teglia rivestita di carta forno, condisci con olio, sale e pepe e inforna per circa 15/20 minuti, finchè la zucca non è diventata morbida.

Trita con il mixer un finocchio e cuocilo in padella con un filo di olio a fuoco dolce per 5 minuti, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua per non farlo bruciare. Dovrà appassire e diventare quasi una crema. Nella stessa padella aggiungi i semi di finocchio e la salsiccia sbriciolata e alza il fuoco per farla abbrustolire.

Nel frattempo cuoci la pasta e prepara una terrina da portare in tavola.

Scola la pasta e versala nella padella con la crema di finocchio e la salsiccia, unisci anche la zucca ormai cotta e mescola bene aggiungendo un filo di olio se necessario.

Si può servire subito oppure gratinare con una bella spolverata di parmigiano grattugiato e noce moscata.

 orecchiette 2

Ricetta per le lasagne con radicchio, speck e formaggio

Ognuno ha la propria ricetta per le lasagne, ci sono i puristi che le fanno solo alla bolognese e chi, come me, ama sperimentare e creare delle lasagne sempre diverse a seconda della stagionalità. Per realizzarle ho utilizzato la pasta fresca per lasagne, ho fatto una besciamella alla noce moscata piuttosto liquida che aiuta le lasagne a cuocere direttamente nel forno e ho alternato tra gli strati del radicchio appassito in padella con un filo di olio, sale e pepe, dello speck affettato e formaggi misti morbidi (robiola, caprino) adatti alla cottura in forno. Le lasagne sono un piatto principale strategico per quando si hanno tanti ospiti: si preparano in anticipo e cuociono da sole mentre si mangia l’antipasto, sono comode da porzionare e di solito fanno tutti contenti!

Autunno 7Autunno 8

Ricetta per il crumble alle pere, cannella e cioccolato fondente

Ingredienti per 4 crumble monoporzione:

  • 20 gr di cacao amaro
  • 30 gr di farina
  • 50 gr di burro
  • 50 gr di zucchero bianco
  • 2 pere
  • un cucchiaino di cannella
  • 4 quadratini di cioccolato fondente

Preparazione:

Per il crumble basta riunire in una ciotola il burro, la farina, il cacao e lo zucchero e creare delle briciole. La base dei crumble è data da tre ingredienti: farina, zucchero e burro che vanno pesati in parti uguali. Il crumble si può personalizzare con altri ingredienti e aromi a seconda della ricetta. Io in questo caso ho usato il cacao come sostituto di una parte di farina e ha funzionato benissimo!

Sbucciate e tagliate le pere a dadini, mettetele direttamente sul fondo delle cocottine, sovrapponete un quadretto di cioccolato in ognuno, spolverizzate con la cannella e distribuite il crumble fino a coprire tutte le pere.

Infornate a 180°C per 30 minuti. Servite tiepido.

Autunno 2 Autunno 3