Yogurt con composta di fragole e granola fatta in casa

Granola 5I fiocchi di cereali come orzo farro e avena sono ingredienti fantastici: sani e nutrienti, versatili per creare torte, pane, barrette e la mitica granola che altro non è che un muesli tostato fatto in casa. All’estero nelle catene come Pret a manger, eat o Starbucks il bicchiere di yogurt con granola e frutta non manca mai e devo ammettere che anche qui da noi sta prendendo piede l’abitudine di fare una sana colazione o uno spuntino con yogurt e granola. Così questa mattina, per affrontare la giornata con una sferzata di energia ho deciso di fare un bel barattolo contenente uno yogurt greco arricchito da fragole leggermente caramellate sul fondo e la mia granola fatta in casa. Per completare, una spremuta fresca di agrumi e non ci resta che dare il via alle attività della giornata!

Granola 8

Ingredienti per la granola:

  • 100 gr di burro
  • 200 gr di zucchero di canna
  • 125 gr di fiocchi d’avena
  • 125 gr di fiocchi d’orzo ( o 250 gr di fiocchi di avena)
  • 100 ml di sciroppo d’acero
  • 70 gr di noci miste (noci, nocciole, arachidi, pinoli, pistacchi)
  • 70 gr di semi misti (zucca, girasole, lino, sesamo bianco e nero, papavero)
  • 30 gr di uvette o altra frutta secca mista
  • 50 gr di misto frutta tropicale candita (nel mio c’è mango, papaya, banane, cocco, mele e uvetta)

Granola 1

Preparazione della granola:

Foderate accuratamente una teglia rettangolare con carta forno (si formerà un leggero caramello sul fondo e la carta forno aiuta a non rovinare la teglia e ad estrarre il composto più facilmente)

In una padella antiaderente tostate le noci miste, poi tritatele grossolanamente con un coltello.

In una casseruola capiente sciogliete il burro, aggiungete lo zucchero e portate a bollore. Spegnete il fuoco e aggiungete i fiocchi d’avena, le noci, i semi, la frutta secca e lo sciroppo d’acero. Mescolate per amalgamare bene tutti gli ingredienti.

Versate il composto nella teglia rivestita con carta forno e livellate il composto con il dorso di un cucchiaio.

Cuocete a 180°C per 30 minuti. Estraete la teglia e fate raffreddare.

Una volta fredda trasferite la granola su un tagliere e con un coltello affilato sbriciolate grossolanamente la granola fino ad ottenere degli agglomerati più o meno grandi a seconda dei vostri gusti.

Unite ai dadini ottenuti il mix di frutta tropicale candita per un gusto ancora più ricco!

Granola 7

Preparazione della composta express di fragole:

Tagliate due manciate di fragole a dadini, sciacquatele sotto l’acqua corrente e fatele cuocere in una padella antiaderente con due cucchiai di zucchero per alcuni minuti fino ad avere delle fragole morbide e un pò caramellate quasi fossero una marmellata. Fate raffreddare.

Granola 3Preparazione del barattolo:

Disponete sul fondo del barattolo un paio di cucchiai di composta di fragole ormai fredda, aggiungete il vostro yogurt alla vaniglia e completate con la granola. Buona colazione!

Granola 6

Granola 2

I LOVE BAGELS!

 I ♥ Bagels!

Bagel 4

Non sto ad annoiarvi sulle origini dei Bagels: tutti sapranno delle presunte origini ebraiche, dell’esportazione negli U.S.A ecc.. ecc.. Quello che mi interessa oggi è consigliarvi di pepararli in casa! Pensavo fossero difficili da fare e invece ce l’ho fatta! Non saranno perfetti, questo era il mio primo tentativo, e la prossima volta cercherò di tenerli un pò più tondi e con uno spessore maggiore, ma credetemi, che soddisfazione! Come farcirli? I miei preferiti sono con salmone affumicato e robiola oppure con fesa di tacchino affettata e maionese al curry, semplici e deliziosi. Vi lascio la ricetta!

Bagel 3

Ingredienti:

  • 200 gr di farina 00
  • 250 gr di farina manitoba
  • 7 gr di lievito di birra disidratato
  • 2 cucchiai di zucchero (1 per l’impasto e 1 per l’acqua di cottura)
  • 225 ml di latte tiepido
  • 25 gr di burro
  • 1 uovo
  • 6 gr di sale
  • 50 ml di acqua tiepida
  • Semi di sesamo bianchi e neri, semi di papavero per decorare.
  • Salmone affumicato e robiola per la farcitura
  • un filo di olio per ungere le mani durante l’impasto  (extravergine di oliva o di semi)

Bagel 5

Preparazione:

In una brocchetta fate sciogliere il lievito di birra insieme al latte e al cucchiaio di zucchero, non preoccupatevi se rimarranno alcuni agglomerati di lievito, se ne andranno durante la fase di impasto.

Mescolate le due farine nella ciotola della planetaria, versate il composto di latte e lievito e l’uovo e azionate con il gancio per impastare.

Nella stessa brocchetta fate sciogliere i 6 gr di sale con i 50 ml di acqua tiepida e unitela poco per volta all’impasto. Unite anche il burro morbido a pezzetti e lasciate impastare per bene.

Quando vedete che l’impasto è liscio e omogeneo, rovesciatelo sul piano di lavoro. Avrete bisogno di una spatola in silicone per staccare l’impasto dal fondo e dai bordi della planetaria ma con un pò di pazienza verrà via tutta. Ungetevi le mani con un filo di olio (questa operazione farà si che l’impasto non si attacchi alle mani) e  terminate di impastare brevemente sul piano di lavoro, giusto per dare all’impasto una forma “a palla”. L’impasto sarà molto morbido e tenderà ad appiccicarsi alla superficie, ma non preoccupatevi, è giusto così! Importante non aggiungere farina, piuttosto ungetevi le mani con olio se è troppo appiccicoso.

Mettete l’impasto a lievitare in una ciotola leggermente unta di olio coperta con pellicola per alimenti. Mettete la ciotola in un luogo tiepido, come il forno con la luce accesa.

Trascorse due ore l’impasto sarà raddoppiato in volume, sgonfiatelo rovesciandolo sul piano di lavoro e dividetelo in 12 o 14 pezzetti di uguale misura. Date a ciascun pezzetto la forma di un disco senza appiattirlo troppo e fate un buchino al centro con delle forbici e allargatelo leggermente con le mani. Fate lievitare ancora un’ora. Nella foto vedete i bagels prima e dopo la lievitazione.

Preriscaldate il forno a 220°C e posizionate sul fondo del forno una terrina da forno piena d’acqua. A questo punto mettete a bollire una pentola dai bordi alti piena per metà d’acqua, aggiungete un cucchiaio di zucchero e aspettate che raggiunga il bollore.

Nel frattempo tagliate con le forbici la carta forno tutto intorno ai bagel in modo che ciascun bagel stia sul suo quadrato di carta forno.

Quando l’acqua è in piene ebollizione, immergete due o tre bagel per volta con tutta la carta forno e lasciateli bollire per circa 10 secondi avendo cura di bagnarli da entrambi i lati. La carta forno si staccherà da se.

Posizionate i bagel umidi su una teglia rivestita di carta forno e decorateli con semi di sesamo bianchi e neri e semi di papavero.

Infornate a 220°C per 20 minuti, i bagel sono pronti quando hanno assunto un bel colore dorato in superficie ma sotto sono rimasti piuttosto pallidi.

Fate raffreddare, poi tagliate a metà e farcite a piacere!

Bagel 7

Bagel 6

Girasole, lino, zucca, sesamo, papavero… quanti semi in questo pane!

Semi 3

Vi avevo già parlato di Paul Hollywood in uno dei miei primissimi post, ma torno a citarlo perchè in fatto di panificazione resta il mio preferito: tutte le sue ricette riescono alla perfezione e non è cosa da poco in fatto di lieviti e farine. Vi consiglio questa ricetta, leggermente rielaborata, tratta dal suo libro “La magia del forno” perchè regala un pane che difficilmente si trova qui da noi, è più tipico dei paesi del Nord Europa. E’ ottimo con il salmone affumicato o un tagliere di formaggi ma anche con miele o burro e marmellata. In realtà è buonissimo anche da solo perchè i semi danno sapore oltre a regalare una consistenza unica: compatta ma nello stesso tempo soffice e fragrante, assolutamente da provare!

Semi 2

Ingredienti:

  • 100 gr di farina di segale
  • 100 gr di farina integrale
  • 300 gr di farina manitoba
  • 10 gr di sale
  • 10 gr di lievito di birra secco
  • 2 cucchiai di miele
  • 3,4 dl di acqua a temperatura ambiente

Mix di semi:

  • 60 gr di semi di girasole
  • 30 gr di semi di zucca
  • 30 gr di semi di papavero
  • 25 gr di semi di sesamo bianchi
  • 25 gr di semi di sesamo neri
  • 80 gr di semi di lino
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • 1 cucchiaino di semi di finocchio

Semi 1

Preparazione:

Versa le farine nella ciotola della planetaria, aggiungi il sale da una parte e il lievito dall’altro. Unisci il miele e 3\4 dell’acqua e inizia a impastare mettendo il gancio a uncino e azionando la planetaria alla minima velocità.

Aggiungi pian piano l’acqua e continua ad impastare per 7 minuti circa. Aggiungi ora i semi misti e fai impastare per un altro paio di minuti in modo che tutti i semi siano ben incorporati all’impasto.

Trasferisci l’impasto in una ciotola leggermente unta e copri con un canovaccio. Riponi la ciotola in un luogo tiepido al riparo da correnti d’aria e lascia lievitare per almeno 2 ore.

Trascorso il tempo di lievitazione trasferisci l’impasto in uno stampo da plum cake leggermente unto di olio e lascia lievitare una seconda volta sempre coperto e in un luogo tiepido. Saranno necessarie altre 2 ore di lievitazione.

Accendi poi il forno a 200°C e inforna il pane per 30 minuti. Per controllare se è cotto basta tamburellare la superficie con le nocche: se fa un rumore sordo è pronto!

Lascia raffreddare il pane e quando è tiepido estrailo dal suo stampo e lascialo raffreddare su una gratella per far fuoriuscire l’umidità.

Semi 4

Panini alla birra

IMG_1170  IMG_1176

Fare il pane dà soddisfazione! E’ gratificante vedere l’impasto che lievita senza contare che avere pane fresco appena sfornato che sprigiona profumo per tutta la cucina è una sensazione unica! Questi panini sono fatti con birra rossa e farina integrale, e si possono lasciare al naturale o decorare con semi misti.

IMG_1172

Ingredienti per 2 “fiori di pane”:

  • 400 gr di farina manitoba
  • 100 gr di farina integrale
  • 12 gr di lievito di birra fresco
  • 10 gr di sale
  • 30 gr di burro morbido
  • 3 dl di birra rossa

Preparazione:

Sciogli il lievito di birra fresco nella birra (a temperatura ambiente).

Nella ciotola della planetaria riunisci i due tipi di farina, il sale e il burro morbido. Mentre la planetaria è in azione alla minima velocità versa la birra pian piano. Dopo qualche minuto si sarà formato un impasto che raccoglierà tutta la farina dai bordi della ciotola.

Termina di impastare a mano per qualche minuto per rendere ancora più morbido il pane. Metti l’impasto ottenuto in una ciotola unta di olio e copri con un canovaccio pulito. Lascia lievitare in un luogo tiepido per 2\3 ore fino al raddoppio.

Rivesti 2 teglie con carta forno. Su un piano da lavoro infarinato rovescia l’impasto e rompi la lievitazione facendo fuoriuscire tutta l’aria.

Per creare il fiore di pane forma delle palline di impasto da circa 60 gr l’una. Disponile sulla carta forno mettendone una al centro e le altre 6 a raggiera lasciando qualche centimetro di distanza tra una pallina e l’altra. Con le dosi indicate verranno 2 fiori di pane.

Metti a lievitare in un luogo tiepido per circa 1 o 2 ore fino al raddoppio. Le palline di impasto, lievitando, si uniranno l’un l’altra creando il fiore di pane.

Prima di infornare a 210°C a forno preriscaldato decora la superficie: puoi spolverizzare di farina e tagliuzzare con le forbici i panini oppure spennellare con un tuorlo sbattuto con 2 cucchiai di latte e decorare con semi misti (sesamo, zucca, girasole, lino, papavero)

Inforna a 210°C per 30 minuti. Per controllare se sono cotti batti con le nocche la superficie del pane, se fa un suono sordo sono pronti! Hanno una crosta sottile e croccante e l’interno morbido e profumato.

Servi tiepido o freddo portando in tavola il fiore intero, ogni commensale si servirà da se staccando il panino. Ottimo da servire con taglieri di formaggi e salumi per una cena semplicemente rustica ma decisamente hand made!

IMG_1177

Bastoncini saporiti

IMG_0946

Questi bastoncini di pane sono ideali quando si ha poco tempo ma non si vuole rinunciare a qualcosa di fragrante da servire durante l’aperitivo. Richiedono solo 1 ora e mezza di lievitazione + 15 minuti di cottura e sono una valida alternativa al classico pane, soprattutto se ci sono ospiti. Proprio ieri sera ne ho fatti di due gusti: con origano e un pò di pestèda di Grosina (un mix fatto con pepe nero, aglio, sale, grappa pestati insieme tipico della Val Grosina e simile al pepe della Valle Maggia) e con semi di sesamo e papavero. Si possono personalizzare con altre erbe aromatiche o spezie a seconda dei propri gusti.

Ingredienti per 8 bastoncini:

  • 250 gr di farina manitoba
  • 5 gr di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 7 gr di lievito di birra secco
  • 2 dl di acqua tiepida
  • 2 cucchiaini di olio extravergine di oliva
  • origano, pepe, sale in fiocchi, semi di sesamo, semi di papavero per aromatizzare

IMG_0945

Preparazione:

Nella ciotola della planetaria metti la farina, lo zucchero, il sale da una parte, il lievito dall’altra e mentre azioni alla minima velocità versa pian piano l’acqua. Quando l’impasto si è formato unisci anche l’olio extravergine e continua ad impastare finchè l’olio non è ben assorbito dall’impasto.

Metti il panetto ottenuto in una teglia rettangolare o quadrata unta di olio, copri con un canovaccio pulito e mettila in un luogo tiepido privo di correnti d’aria. Dovrà lievitare per circa 1 ora, giusto il tempo necessario per far raddoppiare l’impasto di volume.

Trascorsa l’ora stendi l’impasto sul piano da lavoro infarinato e senza toccarlo troppo taglia dei bastoncini di impasto larghi 2 cm. Tirali leggermente con le mani per dargli una forma allungata e sistemali in due teglie rivestite con carta forno distanziandoli tra loro. Bucherella con i polpastrelli ogni bastoncino, ungilo con olio e aromatizza a piacere con sale in fiocchi e origano, oppure con semi di sesamo, papavero o altre spezie a tua scelta. Fai lievitare in un luogo tiepido ancora 30 minuti, poi accendi il forno a 230°C e cuoci i bastoncini per 15 minuti o fino a doratura della superficie.

Buona serata!

IMG_0952

Muffin con semi di papavero e limone

IMG_0653

I muffin al papavero rientrano in quella categoria di muffin morbidi e profumati da mangiare a colazione. Se vuoi puoi fare una torta intera raddoppiando tutte le dosi.

Ingredienti per 6 muffin:

  • 115 gr di zucchero bianco
  • 140 gr di farina bianca 00
  • 6 gr di lievito
  • 1 gr di sale
  • 75 ml di succo di arancia
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • 75 ml di olio di semi
  • 2 uova
  • semi di papavero q.b

Preparazione:

Versa in una ciotola grande il succo di arancia, l’olio, le uova, lo zucchero, la farina il sale, il lievito, i semi di papavero, la scorza di limone e solo alla fine dai una bella mescolata prima a mano, poi con uno sbattitore elettrico per incorporare aria nell’impasto. Dovrai ottenere una consistenza “a nastro”.
Distribuisci il composto nei pirottini dei muffin e cuoci a 170° per 30 minuti circa.