Risotto con Saint-Jacques arrostite e olio alla vaniglia

IMG_9430

Da qualche giorno ero alla ricerca di un primo piatto di quelli “importanti”, che risultasse elegante alla vista ma nello stesso tempo semplice e con un dettaglio un pò chic. Così, sfogliando il libro di  Ladurée – Salato ho trovato l’ispirazione per questo risotto bianco mantecato al parmigiano impreziosito dall’olio alla vaniglia e decorato da  saint-jacques arrostite al naturale. Il risultato non ha deluso le mie aspettative: sapori, profumi e consistenze perfettamente bilanciate tra loro hanno trasformato un semplice risotto in un primo piatto di grande classe!

Ingredienti per 2 persone:

  • 1\2 baccello di vaniglia
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 bicchiere di riso per risotti arborio
  • brodo q.b. per cuocere il risotto
  • 1 noce di burro
  • 1\2 scalogno tritato
  • 1\2 bicchiere di vino bianco
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • sale in fiocchi affumicato
  • 8 capesante

Preparazione:

Inizia il giorno prima a preparare l’olio alla vaniglia: in una ciotolina mescola 2 cucchiaini di olio con i semini di mezza bacca di vaniglia. Scalda nel microonde qualche secondo, in modo che l’aroma della vaniglia si sprigioni nell’olio tiepido. Copri con pellicola per alimenti e conserva fino al momento della preparazione (più tempo la vaniglia rimane in infusione, meglio è)

Prepara le capesante: stacca il mollusco dalla conchiglia e sciacqua bene sotto l’acqua corrente per eliminare ogni traccia di sabbia e tampona con carta assorbente. Elimina il corallo con un coltellino affilato senza rovinare la noce bianca del mollusco. Tieni da parte.

Prepara il risotto: fai soffriggere in un filo di olio extravergine di oliva mezzo scalogno tritato fine a fuoco dolcissimo. Unisci il riso e tosta per qualche secondo. Sfuma con il vino bianco e fai evaporare completamente. Procedi quindi con la cottura del risotto aggiungendo poco alla volta il brodo.

Nel frattempo scalda una padellina antiaderente e ungila con un filo di olio extravergine di oliva, tamponando l’eccesso con la carta assorbente. Fai rosolare le noci di capesante (solo la parte bianca) per 40 secondi per lato, in modo da grigliarle appena e mantenere l’interno morbido. (Se cotte troppo diventano dure)

Quando il risotto è cotto spegni il fuoco e manteca con una noce di burro e il parmigiano, regolandoti con la quantità a seconda dei tuoi gusti.

Impiatta il risotto disponendo le cappesante grigliate sulla superficie e irrorando con un cucchiaino di olio alla vaniglia. Io ho anche spolverizzato le capesante con un pizzico di sale in fiocchi affumicato, che ha dato un’ulteriore nota profumata al piatto!

Bonne soirée!

riso bianco 2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...